Vai al contenuto

Visita “storica” ​​del ministro degli Esteri turco nei territori palestinesi


Pubblicato su :

Il ministro degli Esteri turco è in visita di due giorni in Israele e nei Territori Palestinesi. Una visita molto rara, la prima di un alto funzionario turco da 15 anni.

Con il nostro corrispondente a Ramallah, Alice Froussard

Mevlut Cavusoglu è arrivato martedì 24 maggio nel primo pomeriggio ed è andato direttamente a Ramallah, sede dell’Autorità Palestinese nella Cisgiordania occupata, per incontrare il suo omologo Riyad al-Maliki, capo della diplomazia e presidente Mahmoud Abbas. Mentre i palestinesi temevano che la causa palestinese sarebbe stata trascurata dai turchi a favore di buone relazioni diplomatiche con Israele, la visita di Mevlut Cavusoglu è stata infine descritta come ” storico “.

Il capo della diplomazia turca ha ricordato per la prima volta il suo sostegno ai palestinesi. Firma nove nuovi accordi nel campo dell’agricoltura, dell’istruzione e del commercio, per sostenere un’economia in difficoltà, sottolinea il suo impegno per la soluzione dei due Stati. E critica il proseguimento della colonizzazione, la distruzione oi recenti scontri tra israeliani e palestinesi.

Il nostro sostegno alla causa palestinese è completamente indipendente dallo sviluppo delle nostre relazioni con Israele. Voglio sottolineare questo: è impossibile cambiare la nostra politica nei confronti della Palestina. disse Mevlut Cavusoglu.


Perché se la Turchia è un sostenitore di lunga data dei palestinesi, le visite sono diventate rare da 15 anni, a causa della crisi diplomatica tra Ankara e Tel Aviv. I legami tra Israele e Turchia si sono solo deteriorati durante il mandato di Erdogan. E i due paesi avevano ritirato reciprocamente i loro ambasciatori nel 2010, ma recentemente hanno lavorato per riscaldare le loro relazioni.

Nel mese di marzo, il presidente israeliano ha visitato Ankara e Istanbul per riconnettersi con la sua controparte. E secondo gli analisti, la Turchia sogna un gasdotto sottomarino che la colleghi a Israele per esportare gas dallo stato ebraico all’Europa.

Questo mercoledì, Mevlut Cavusoglu incontrerà i funzionari israeliani – il ministro degli Esteri israeliano Yair Lapid e il ministro del Turismo Yoel Razvozov – con l’obiettivo di sbloccare le relazioni tra Ankara e lo Stato ebraico, poi si recherà alle Moschee della spianata.





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano