Vai al contenuto

Un fatto raccapricciante sul “pate foie gras”


Molti anni fa, ho chiesto a un’elegante e anziana attrice cinematografica di Mumbai se sarebbe stata l’ambasciatrice della mia organizzazione per il benessere degli animali People for Animals. Ero stato a casa sua due volte a cena, e lei aveva preparato il cibo vegetariano più incredibile e continuava a lamentarsi di quanto fosse orribile la carne. Ha rifiutato e la sua spiegazione è stata che, sebbene non mangiasse carne in generale, non poteva fare a meno del paté di foie gras. Ogni giorno.

Pate foie gras in francese significa pasta di fegato grasso. È un oggetto di lusso perché pochi paesi ne consentono la realizzazione, a causa dell’estrema crudeltà che ne deriva. È il fegato canceroso di un’anatra o di un’oca ingrassata con la forza in un processo noto come gavage. Gli uccelli trascorrono la loro vita nella penombra. Fino a 8 settimane sono confinati in gabbie per prevenire l’esercizio e alimentati con una dieta progettata per promuovere una rapida crescita.

L’alimentazione forzata inizia quando gli uccelli hanno un’età compresa tra 8 e 10 settimane. Per 12-21 giorni, anatre e oche sono sottoposte a sonda gastrica. Ogni giorno, tra 2 e 4 libbre di grano e grasso vengono spinti nella gola degli uccelli attraverso un tubo di alimentazione. Il tubo “viene spinto per 5 pollici in gola e più cibo di quello che vogliono viene sparato nello stomaco tre volte al giorno.

Se il mais molliccio si attacca… a volte viene usato un bastoncino per forzarlo verso il basso. I fegati degli uccelli, che si gonfiano a causa di una dieta ricca di carboidrati, crescono fino a raggiungere le dimensioni di oltre 10 volte la loro dimensione normale (una malattia chiamata “steatosi epatica”). La maggior parte delle anatre/oche sono zoppe e incapaci di camminare senza usare le ali come supporto. Alcune anatre si muovevano spingendo i loro corpi lungo il pavimento. Tutti loro sono gravemente stressati e malati. La maggior parte delle gole sviluppa lesioni cutanee e ferite al collo e contiene vermi. Le carcasse mostrano fratture delle ali e gravi danni ai tessuti dei muscoli della gola.

Quando il fegato dell’uccello pesa 2 o 3 libbre (1,0-1,5 kg), (questi fegati vengono toccati ogni giorno dai lavoratori agricoli, causando ancora più dolore all’uccello che è già in agonia per l’alimentazione innaturale e il danneggiamento del tubo del cibo, le sue costrizioni e il suo enorme fegato), la sua gola viene tagliata e il fegato estratto. Il resto dell’uccello viene gettato via. Lo chef francese Jean-Joseph Clause creò e rese popolare il pâté de foie gras nel 1779 e ricevette in dono venti pistole dal re Luigi XVI (probabilmente per uccidere più animali).

Ottenne il brevetto per il piatto nel 1784 e iniziò un’attività di fornitura di paté ai ricchi. Nel 1827 Strasberg (e ora Tolosa) era conosciuta come la capitale mondiale del fegato d’oca. Il patè si ottiene rimuovendo le vene, la cartilagine e la membrana. Il fegato viene tritato e trasformato in una pasta unita a vino, sale, erbe aromatiche, funghi e talvolta vitello (che è la carne di un vitello morto di fame perché la sua carne diventi bianca). Questa pasta viene pressata per formare una torta.

Il prodotto viene esportato in tutte le parti del mondo in diverse forme: la pasta in latta, i fegatini cotti al naturale, le salsicce e il purè. Il patè viene servito come antipasto con pane o cracker.

La Francia produce più di 20.000 tonnellate di foie gras ogni anno. Solo cinque paesi producono ancora foie gras: Belgio, Romania, Spagna, Francia e Ungheria.

Nel luglio 2014 l’India ha vietato l’importazione di foie gras. La sua produzione è vietata in 35 paesi, tra cui Australia, Argentina, Austria, Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Germania, Italia, Lussemburgo, Norvegia, Polonia, Turchia, Irlanda, Svezia, Svizzera, Paesi Bassi, Israele e Regno Unito.

Tuttavia, il foie gras può ancora essere importato e acquistato in questi paesi. L’Unione Europea sta lavorando per eliminare completamente l’alimentazione forzata degli uccelli entro il 2020. Sebbene sia vietata in California, è prodotta in alcuni allevamenti di oche/anatre in America.

Il fegato grasso non è salutare per l’uomo. Deriva l’85% delle sue calorie dai grassi: una porzione da 2 once contiene 25 grammi di grasso e 85 milligrammi di colesterolo. Le aziende di tutto il mondo stanno ora lavorando furiosamente alla creazione di carne da cellule animali. Il prodotto finale ha già un nome: carne pulita. La scienza per la carne coltivata è una conseguenza del campo della biotecnologia noto come ingegneria dei tessuti.

La fase iniziale della coltivazione della carne in coltura consiste nel raccogliere cellule che proliferano rapidamente: cellule staminali embrionali, cellule staminali adulte, cellule miosatelliti o mioblasti. Le cellule vengono trattate applicando una proteina che promuove la crescita dei tessuti. Vengono quindi posti in un mezzo di coltura, in un bioreattore, in grado di fornire alle cellule il fabbisogno energetico di cui hanno bisogno. I nutrienti e l’ossigeno vengono consegnati vicino a ciascuna cellula in crescita. Per coltivare carne tridimensionale, le cellule vengono coltivate su un’impalcatura commestibile. È stato affermato che, essendo le condizioni ideali, due mesi di produzione di carne coltivata potrebbero fornire fino a 50.000 tonnellate di carne da dieci cellule muscolari di maiale.

Gli scienziati hanno già identificato i mezzi di crescita per le cellule muscolari di tacchino, pesce, pecora e maiale. Una volta che la scala e il costo sono stati affrontati, il prezzo della carne coltivata o pulita scenderà agli stessi livelli della carne animale.

Un’azienda chiamata Hampton Creek Foods, fondata nel 2011 in California da Josh Tetrick e Josh Balk, ha scelto di fare il Pate foie gras in questo modo. Con il suo team di scienziati alimentari, biochimici e ingegneri, Hampton Creek è una tecnologia piuttosto che un’azienda alimentare.

Nel 2014, ha ottenuto un finanziamento di 30 milioni di dollari ed è sostenuta da sei miliardari tra cui Bill Gates, Jerry Yang (fondatore di Yahoo) e Li KaShing, la persona più ricca dell’Asia. Il documentario di Gates del 2013, The Future of Food, presenta l’azienda. Hampton Creek ha firmato accordi con aziende Fortune 500 e ora ha un valore di 1 miliardo di dollari. Il suo cibo è venduto in tutti gli Stati Uniti e molti dei suoi articoli, come la maionese alternativa all’uovo, sono i più venduti nel loro genere, battendo le varietà a base di uova.

Ora stanno spendendo milioni di dollari per produrre il primo foie gras pulito al mondo, mentre sviluppano linee cellulari per varie altre carni. Come la maggior parte delle aziende di cibo pulito in America, molti dei loro scienziati sono indiani. Uno di questi scienziati è un biologo di cellule staminali chiamato Aparna Subramanian che coltiva le linee cellulari degli animali da allevamento. Prende gli uccelli da una fattoria locale e rimuove alcune celle per il materiale di partenza. Perché Patè?

L’azienda ritiene che si tratti di un prodotto di lusso di fascia alta che è tecnicamente più facile da realizzare moltiplicando le cellule e che chef e buongustai desiderano poiché è uno status symbol. Poiché è già così costoso, ottenere una versione colta di esso per essere competitiva in termini di costi è più facile che tentare inizialmente di competere con altri prodotti a base di pollame.

Il fegato è più facile ed economico da coltivare rispetto ai muscoli. Se dai alle cellule del fegato molto zucchero, diventano più grasse e più grasse, al punto da imitare la lipidosi epatica che è indotta nelle anatre e nelle oche quando vengono alimentate forzatamente per produrre la prelibatezza.

Sono in corso prove per portare il fegato grasso coltivato al gusto esatto dell’attuale foie gras sul mercato, dal momento che nessun mangiatore di patè tradizionale si preoccupa della parte della crudeltà.

“Fino a quando non avrà un punteggio migliore della versione con alimentazione forzata nei nostri test alla cieca, nessun consumatore acquisterà questo prodotto” L’azienda prevede che il prodotto di Hampton Creek sarà “il foie gras di qualità più alta al mondo”.

Le vendite attuali di foie gras sono di 3 miliardi di dollari a livello globale. La sua vendita è vietata in California (bandita nel 2004 da Arnold Schwarzenegger, ha superato tutte le sue sfide legali per diventare operativa nel 2017) quindi, se Hampton Creek diventasse la prima azienda a poter vendere foie gras in California, sarebbe il protagonista dei progressi che fanno le carni pulite.

“Il foie gras è considerato dai migliori chef forse il prodotto animale più pregiato oggi. Può essere venduto per un massimo di cento dollari al chilo. “Gli assaggiatori del paté di Hampton Creek dicono che il paté è carnoso, ricco, burroso, saporito e molto decadente. Hampton Creek vuole diventare la più grande azienda di carne del mondo entro il 2030, producendo tonnellate di tonno rosso, manzo Kobe e carne di pollo di tutti i tipi, senza utilizzare un solo animale. “Vogliamo rendere l’attuale modello di produzione di carne totalmente obsoleto. Il nostro obiettivo è rendere la carne così ovviamente migliore, che non ci sia mai stato un motivo per scegliere il tipo convenzionale”.

Il piano in questo momento è quello di commercializzare il Pate foie gras, la prima carne coltivata di un prodotto animale realizzato senza l’utilizzo di animali. Una volta sul mercato ne manderò in massa all’attrice, e poi forse lei accetterà di essere la nostra ambasciatrice del marchio.

(Per aderire al movimento per il benessere degli animali contattare [email protected]www.peopleforanimalsindia.org)



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano