Vai al contenuto

Storia di Louis Pasteur e dell’Institut Pasteur


1827

La sua famiglia si stabilì ad Arbois.
Disegna il suo primo pastello a 13 anni.

1831

Pasteur è uno studente al college di Arbois.

1839

Partenza di Louis Pasteur per il Royal College di Besançon.

1840

Ha conseguito il Bachelor of Arts a Besançon. Master of Studies presso il collegio di Besançon.
Ritratto di Didier Netzer (1821-1912), compagno di college di Louis Pasteur.

1842

Laurea in Scienze Matematiche a Digione.

1845

Laurea di Scienza.

1846

Nominato insegnante di fisica al liceo di Tournon (Ardèche), rimane all’École Normale Supérieure come collaboratore preparatorio.
Incontro con Auguste Laurent nei laboratori Balard.
Studi sui cristalli.

1847

Dottore in Scienze.

1848

Nominato professore di fisica al liceo di Digione, poi professore supplente di chimica presso la Facoltà di scienze di Strasburgo.
Ricerca sul dimorfismo.
Comunicazione storica sulla scissione del paratartrato di sodio e ammoniaca.

1849

Matrimonio di Louis Pasteur con la signorina Marie Laurent, figlia del rettore dell’Università di Strasburgo.
Ricerca sulle proprietà specifiche dei due acidi che compongono l’acido racemico.

1850

Nascita di sua figlia Jeanne (morta nel 1859).

1851

Nascita di suo figlio Jean-Baptiste.
Memoria di Louis Pasteur sugli acidi aspartico e malico.

1852

Nuove indagini sulle relazioni che possono esistere tra le forme cristalline, la composizione chimica e la direzione della polarizzazione rotatoria.

1853

Nascita di sua figlia Cécile
(morì nel 1866).
Louis Pasteur è nominato Cavaliere dell’Ordine Imperiale della Legion d’Onore.
Ha ricevuto il premio dalla Société de Pharmacie de Paris per la sintesi dell’acido racemico.
Nota sulla scoperta della trasformazione dell’acido tartarico in acido racemico.
Scoperta dell’acido tartarico inattivo.

1854

Louis Pasteur è nominato Preside della Facoltà di Scienze di Lille.

1855

Inizio degli studi di fermentazione.
Presentazione a Lille di una tesi sull’alcol amilico.

1856

Inizio della ricerca sulla fermentazione alcolica.

1857

Nominato amministratore dell’École Normale Supérieure e direttore degli studi scientifici di questa scuola.
Memoria sulla fermentazione lattica.
Memoria sulla fermentazione alcolica.

1858

Nascita di sua figlia Marie-Louise.
Installazione del suo laboratorio nella soffitta dell’École Normale Supérieure a Parigi, rue d’Ulm.
Inizio della sua ricerca sulle generazioni cosiddette “spontanee”.

1859

Premio di Fisiologia Sperimentale dell’Accademia delle Scienze per il suo lavoro sulle fermentazioni.

1860

Campioni d’aria ad Arbois per lo studio del problema delle generazioni cosiddette “spontanee”.
Esame della dottrina delle generazioni cosiddette “spontanee”.

1861

Riceve il Premio Jecker dall’Accademia delle Scienze per le sue ricerche sulle fermentazioni. Pubblicazione nel bollettino della Società Chimica di Parigi di tutti i suoi risultati sulla questione dell’aceto.

1862

Elezione all’Accademia delle Scienze (sezione di mineralogia).
Studi sul ruolo del micoderma nella fermentazione acetica.
Riceve il Premio Alhumbert per la sua ricerca sulla generazione spontanea.

1863

Nascita della figlia Camille (morta nel 1865).
Napoleone III chiese a Louis Pasteur di studiare le malattie del vino.
Studi sui vini, l’influenza dell’ossigeno nell’aria sulla vinificazione.
Nominato professore di geologia applicata, fisica e chimica all’École des Beaux-Arts.

1865

Deposita il brevetto per l’invenzione di un procedimento per la conservazione e il miglioramento dei vini mediante riscaldamento moderato in assenza di aria: la pastorizzazione.
Studi sulle malattie del baco da seta.

1866

pubblicazione diStudi sul vino.
Pubblicazione di un saggio sull’opera scientifica di Claude Bernard (Ritratto di Claude Bernard).

1867

Creazione di un laboratorio di chimica fisiologica presso l’École Normale Supérieure.
Nominato professore di chimica organica alla Sorbona.
Riceve il Gran Premio dell’Esposizione Universale per i suoi studi sul vino.
Dimissioni dall’incarico amministrativo presso l’École Normale Supérieure.

1868

Laurea di dottore Honoris Causa dell’Università di Bonn.
Viene nominato Comandante della Legion d’Onore.
Pubblicazione di studi sull’aceto.
Pasteur soffre di emiplegia sinistra.

1870

Pubblicazione di studi sulle malattie del baco da seta.

1871

Ricerca su nuovi processi per la produzione e la conservazione della birra.

1873

Eletto membro dell’Accademia di Medicina.

1876

Pubblicazione di studi sulla birra.

1877

Nota sull’alterazione delle urine.
Studi sull’antrace.
Studi sulla sepsi.

1878

Nominato Grande Ufficiale della Legion d’Onore.
Pubblicazione della memoria La teoria dei germi e le sue applicazioni alla medicina e alla chirurgia.
Sviluppa il vaccino contro il colera di pollo utilizzando un microbo attenuato.
Ricerca su cancrena, setticemia e febbre puerperale.

1879

Nota sulla peste.
Scoperta dell’immunizzazione mediante colture attenuate.
Matrimonio di sua figlia Marie-Louise con René Vallery-Radot (ritratto).

1880

Membro nominato della Società Centrale di Medicina Veterinaria.
Comunicazione sulle malattie virulente (Louis Pasteur espone per la prima volta il principio dei vaccini-virus).
Inizio della ricerca sulla rabbia.

1881

Nominato Gran Croce della Legion d’Onore.
Sviluppa il vaccino contro l’antrace.
Lavoro sulla febbre gialla vicino a Bordeaux.
Eletto membro dell’Accademia di Francia.

1882

Nota sulla pleuropolmonite contagiosa nei bovini con le corna.
Studi di muggine di maiale.

1883

Sviluppa con Louis Thuillier (ritratto) il vaccino contro la triglia.

1884

Nuove comunicazioni sulla rabbia.
Comunicazione su microbi patogeni e vaccini-virus al Congresso di Copenaghen.
Louis Pasteur spiega il principio generale delle vaccinazioni contro le malattie virulente.

1885

La prima vaccinazione contro la rabbia umana.

1887

Eletto segretario permanente dell’Accademia delle Scienze.
Vittima di un secondo ictus di emiplegia.

1888

Inaugurazione dell’Institut Pasteur il 14 novembre.

1892

Giubileo alla Sorbona, 27 dicembre.

1895

Morte di Louis Pasteur a Villeneuve-l’Étang, 28 settembre. (Ultima fotografia di Louis Pasteur, scattata nel 1895)



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano