Vai al contenuto

Perché la carenza di suolo globale minaccia cibo, medicine e clima

Perché la carenza di suolo globale minaccia cibo, medicine e clima


Il suolo può essere considerato oro nero e ne stiamo finendo.

Le Nazioni Unite hanno dichiarato il suolo finito e previsto una perdita catastrofica entro 60 anni.

“Ci sono luoghi che hanno già perso tutto il loro terriccio”, ha detto alla CNBC Jo Handelsman, autrice di “A World Without Soil” e professore all’Università del Wisconsin-Madison.

L’impatto del degrado del suolo potrebbe ammontare a 23 trilioni di dollari in perdite di cibo, servizi ecosistemici e reddito in tutto il mondo entro il 2050, secondo la Convenzione delle Nazioni Unite per combattere la desertificazione.

“Abbiamo identificato 10 minacce per il suolo nel nostro rapporto globale… L’erosione del suolo è la numero uno perché si verifica ovunque”, Ronald Vargas, segretario del Global Soil Partnership e Land and Water Officer presso l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura, ha detto alla CNBC.

Secondo le Nazioni Unite, l’erosione del suolo potrebbe ridurre fino al 10% dei raccolti entro il 2050, l’equivalente della rimozione di milioni di acri di terreno agricolo.

E quando il mondo perde suolo, l’approvvigionamento alimentare, l’acqua potabile pulita e la biodiversità sono minacciate.

Inoltre, il suolo svolge un ruolo importante nella mitigazione del cambiamento climatico.

Il suolo contiene più di tre volte la quantità di carbonio nell’atmosfera terrestre e quattro volte di più in tutte le piante e gli animali viventi messi insieme, secondo il Scuola climatica Columbia.

“Il suolo è l’habitat di oltre un quarto della biodiversità del pianeta. Ogni grammo di suolo contiene milioni di cellule di batteri e funghi che svolgono un ruolo molto importante in tutti i servizi ecosistemici”, Reza Afshar, capo scienziato presso la fattoria di ricerca sull’agricoltura rigenerativa presso il Rodale Institute, ha detto alla CNBC.

Il Rodale Institute di Kutztown, in Pennsylvania, è conosciuto come il luogo di nascita della moderna agricoltura biologica.

“I progetti che realizziamo qui sono incentrati sul miglioramento e sulla ricostruzione della salute del suolo. Abbiamo una sperimentazione del sistema agricolo che dura da 42 anni”, ha affermato Afshar. È il confronto fianco a fianco più longevo tra i sistemi di coltivazione del grano biologico e convenzionale in Nord America.

La ricerca ha scoperto che l’agricoltura biologica rigenerativa produce raccolti fino al 40% in più durante i periodi di siccità, può far guadagnare agli agricoltori maggiori profitti e rilascia il 40% in meno di emissioni di carbonio rispetto alle pratiche agricole convenzionali.

Com’è possibile? Il Rodale Institute dice che tutto inizia con il suolo.

“Quando parliamo di suolo sano, stiamo parlando di tutti gli aspetti del suolo, chimici, fisici e biologici che dovrebbero essere in uno stato perfetto per essere in grado di produrre cibo sano per noi”, ha detto Afshar.

È fondamentale, ovviamente, perché il mondo fa affidamento sul suolo per il 95% della nostra produzione alimentare. Ma questo è solo l’inizio della sua importanza.

“La buona notizia è che sappiamo abbastanza per metterci al lavoro”, ha detto alla CNBC Dianna Bagnall, ricercatrice del suolo presso il Soil Health Institute.

Guarda il video qui sopra per saperne di più sul motivo per cui stiamo affrontando una crisi del suolo silenziosa, su come salvare il suolo e cosa significa per il mondo.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano