Vai al contenuto

Perché i conigli bianchi hanno gli occhi rossi?

Perché i conigli bianchi hanno gli occhi rossi?

Occhi rossi

Per il cacciatore, prima di premere il grilletto, è essenziale determinare la specie, il sesso e l’età dell’animale. La distinzione tra specie ed età è spesso basata sulle caratteristiche del colore. Lievi differenze nella colorazione del mantello consentono di identificare, ad esempio, la faina e la faina dei boschi, oppure avvistare un roditore e un roditore barbuto. Questo processo può essere interrotto dalla colorazione atipica dell’animale.

L’albinismo si verifica negli animali e negli esseri umani, ma è interessante notare anche nelle piante. È difficile determinare inequivocabilmente la portata di questo fenomeno perché le informazioni sugli individui albini appaiono piuttosto solo sotto forma di rapporti interessanti pubblicati sui media.

Gli esseri umani sono stati a lungo interessati agli “animali fantasma” che appaiono nelle popolazioni. La ricerca su tali individui fu condotta già nella prima metà del diciottesimo secolo.

Una malattia ereditaria

Occhi rossi

L’albinismo è classificato come una malattia ed è un tratto geneticamente trasmesso. I geni responsabili della trasmissione di questo tratto sono recessivi, quindi entrambi i genitori devono trasmettere i geni responsabili del difetto per manifestarsi nella prole. La condizione è causata dalla mancanza di un pigmento chiamato melanina.

La completa mancanza di melanina si traduce nella mancanza di colore della pelle e dei suoi prodotti, il più delle volte i capelli, e l’iride del occhio. L’individuo colpito è completamente privo di pigmento corporeo ed è uniformemente bianco con occhi, naso e persino zoccoli o corna rosa.

La mancanza di colore nell’iride provoca la traslucenza dei vasi sanguigni con conseguente comparsa di occhi rossi, e lo stesso vale per la sua pelle. Questo tipo di condizione è chiamata albinismo completo. C’è anche il leucismo, una carenza parziale o completa di due tipi di melanina.

In questo caso, vediamo carenze parziali nel colore del mantello, che ricordano gli individui che diventano grigi in giovane età. Macchie bianche che formano uno schema simmetrico sono spesso visibili negli animali colpiti. Si può distinguere anche la vitiligine acquisita, come una malattia autoimmune caratterizzata dalla depigmentazione di chiazze di pelle causata dalla morte delle cellule responsabili del colore della pelle.

A volte si verifica anche la leucotrichia o lo scolorimento post-traumatico dei capelli. L’opposto dell’albinismo è il melanismo. Questa è una condizione caratterizzata da troppa melanina nella pelle. Questa disfunzione si traduce in pelle nera, pelo e iride.

Cause dell’albinismo

Occhi rossi

Sono elencate diverse cause che potrebbero essere responsabili dell’insorgenza dell’albinismo. Prima di tutto, queste sono mutazioni all’interno dei geni. Indirettamente, secondo i ricercatori, gli agenti patogeni possono contribuire ad esso. Indicava anche l’influenza della biomassa consumata e vari traumi fisici. Nel 2008, gli scienziati hanno dimostrato che la causa potrebbe essere anche da disordini metabolici che si verificano nel periodo prenatale e disfunzioni nello sviluppo dei melanociti (cellule produttrici di melanina), che influiscono sulla densità della pigmentazione cutanea.

Nell’uomo, l’albinismo è causato dalla mancanza dell’enzima tirosinasi, che converte l’amminoacido tirosina precursore della melanina nel pigmento melanina. La tirosina reagisce ai raggi UV e avvia la melanogenesi, l’oscuramento della pelle. Ci sono tre tipi di melanina nel corpo umano: eumelanina – nero-marrone, feomelanina – giallo-rosso e peuromelanina – prodotta dalle cellule nervose e che si trova solo all’interno del sistema nervoso.

Scala del problema e sue conseguenze

Occhi rossi

A livello mondiale e nazionale, non siamo in grado di stimare il numero di animali colpiti dall’albinismo. Finora, i rapporti ci informano sul verificarsi dell’anomalia in gruppi di roditori, pipistrelli, ungulati e predatori. La malattia colpisce praticamente tutte le specie di vertebrati che vivono nel mondo.

Tuttavia, è più comunemente osservato negli uccelli. Nel mondo animale si stima che in media, ogni 100.000 nascite, appaia un individuo che presenti caratteristiche di vitiligine totale o locale. In natura, questo fenomeno è raro per diversi motivi.

In primo luogo, è molto meno probabile che gli individui con un fenotipo albinistico sopravvivano e trasmettano geni difettosi. Se una capra albina (omozigote recessivo) incontra una capra sana, può avere una prole albina solo se ha geni di albinismo recessivo (eterozigote).

Tuttavia, quando la madre non porta il gene recessivo (omozigote dominante), la capra porta solo il gene recessivo ma presenta una pigmentazione normale. Quando due cervi senza segni di albinismo sono certi di portare una razza genetica recessiva (eterozigote), hanno circa il 25% di possibilità di produrre un albino.

Gli studi hanno dimostrato che la possibilità di vedere un albino in natura è di circa una su 30.000 osservazioni. Inoltre, è stato anche stimato che meno del 2% dei cervi sono gazze e sono anche piuttosto rari. Ciò deriva da una maggiore pressione predatoria direttamente correlata al più facile tracciamento delle prede con cappotti insoliti e un bersaglio più facile per i cacciatori.

Il cervo o il cervo albino sono più visibili dalla nascita, ma spesso nascono con anomalie fisiche come corna divaricate, zoccoli deformati, mascelle accorciate, gambe corte e difetti visivi. Dati gli handicap che un albino può avere, è raro in natura che raggiunga la maturità o addirittura la vecchiaia.

In alcune specie di animali senza pelo, un deficit di melanina nella pelle provoca una rapida morte a causa della mancanza di protezione dai raggi UV. Inoltre, gli albini possono essere affetti da diversi disturbi derivanti dalla loro malattia genetica. È stato dimostrato che l’albinismo nei roditori è solitamente accompagnato da difetti scheletrici e neurologici, spina bifida e infertilità. Gli studi sui Mimidae hanno mostrato una correlazione tra albinismo e disfunzioni come quella povera vistaproblemi di voce e attività innaturale.

Nessuno degli individui albini visse fino alla vita riproduttiva. Nel pesce, la carne albina ha un contenuto lipidico maggiore e negli opossum il mantello è più morbido e piacevole al tatto rispetto agli individui sani. Tuttavia, ci sono specie in cui il mantello bianco o nero non è il risultato di una malattia genetica.

Ad esempio, il daino (Dama dama) ha quattro tipi di mantello. Due di loro – estremi (bianco e nero) non hanno nulla a che fare con i geni difettosi e quindi non influiscono sulla qualità della carcassa o sul successo riproduttivo dell’animale.

Inoltre, a volte, osserviamo individui con un colore gazza nell’ambiente non è necessariamente un segno di malattia. Il risultato di tale colorazione può essere, ad esempio, la capacità di incrociare gli individui selvatici con quelli domestici, cosa che si osserva spesso nel caso dei cinghiali.

Proteggere o ottenere?

Occhi rossi

Ci sono spesso immagini di caprioli, cervi, alci o cinghiali con una colorazione che indica l’albinismo nei media. Questi animali sono, ovviamente, soggetti a selezione venatoria per prevenire la trasmissione di difetti genetici associati a questo disturbo. Tuttavia, alcuni cacciatori non ottengono tali animali. Ciò potrebbe essere dovuto alla superstizione che sparare a un albino porti sfortuna e possa causare la morte di uno dei membri della famiglia.

Tuttavia, tali animali non possono sopravvivere a lungo in natura e quindi non vengono raccolti. E infatti, in alcuni stati come Minnesota, Tennessee, Illinois, Wisconsin e Iowa (USA), i cervi albini sono protetti. Gli animali selvatici caratterizzati da geni difettosi sono senza dubbio belli, maestosi e rari. Ispirano stupore tra i fortunati che hanno l’opportunità di osservarli nel loro ambiente naturale.

Tuttavia, va ricordato che i geni che portano possono essere pericolosi per la popolazione. L’unico modo per impedirlo è sparargli? Forse l’isolamento e il controllo dell’incrocio con individui sani sarebbero sufficienti? Se non altro perché ci permettesse di conoscerli meglio.

Vale sicuramente la pena cercarli con una macchina fotografica. Sono un fenomeno così raro che una fotografia sarà anche un meraviglioso trofeo che evocherà emozioni positive legate a un soggiorno in una pesca.Autori del testo: Katarzyna Dziki-Michalska, M.Sc. e Katarzyna Tajchman, Ph.D. Professore, Università di Scienze della Vita di Lublino, Dipartimento di Etologia Animale e Caccia

Posso allevare un coniglio albino?

Occhi rossi

Non ci sono restrizioni sull’allevamento conigli albini. Il gene albino non è considerato dannoso. Inoltre, non ci sono ulteriori opzioni di percussione per l’allevamento di tali conigli. Se allevi un coniglio albino puro, anche i giovani conigli saranno albini. Ciò accade perché il gene diventa specifico quando viene trasmesso. Sostituirà tutti gli altri geni che ha il coniglio genitore.

Se non hai il sangue di conigli albini, non usare albini in questo processo genitoriale. D’altra parte, se non allevi un coniglio albino, sterilizzalo o castigalo il prima possibile. È anche possibile che due conigli non albini producano un bambino albino. Ciò accade perché il gene albino può essere recessivo, quindi sarà diviso nel DNA del coniglio. Se ciò accade, il bambino crescerà sano.

Come mantenere e prendersi cura correttamente

Occhi rossi

La disposizione del raddrizzamento gabbie diventa la chiave per il pieno sviluppo degli animali. Le strutture devono essere spaziose (tenendo conto delle dimensioni degli animali) e protette dalla luce solare diretta e dalle correnti d’aria. Le porte della gabbia sono generalmente realizzate in rete metallica. Il pavimento deve essere livellato in modo che gli animali non si feriscano le zampe.

Il principale requisito di manutenzione è mantenere puliti i supporti. Almeno 2-3 pulizie delle celle vengono eseguite settimanalmente. Come misura preventiva si raccomanda la disinfezione periodica della struttura. Le superfici interne delle cellule sono sbiancate con calce.

#Perché #conigli #bianchi #hanno #gli #occhi #rossi

https://rabbits.life/wp-content/uploads/2022/05/Red-Eyes-5.jpg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano