Vai al contenuto

Ministero del Commercio della Russia: il mining di BTC consuma più energia dell’agricoltura, deve essere regolamentato

Green Computer Fans


I miner block reward rappresentano il 2% dell’elettricità russa, ha affermato il Ministero del Commercio e dell’Industria del Paese, esortando il governo a regolamentare il settore, che fino ad oggi è rimasto un’area regolamentare grigia.

Vasily Shpak ha invitato il governo a portare finalmente i minatori sotto la sua competenza mentre parlava in un recente forum convocato dal Partito Russia Unita al potere in cui la tecnologia blockchain era al centro.

Secondo Shpak, viceministro per il commercio e l’industria, i minatori di ricompensa per blocchi ora rappresentano un consumo di elettricità maggiore rispetto all’industria agricola russa.

“Sai quanto conta l’attività mineraria nella mappa complessiva della produzione di elettricità nel nostro Paese? E ti dirò: più del 2%. Questo è più del costo dell’elettricità per l’agricoltura. Noi [have to] riconoscere l’estrazione mineraria in questo senso come un’attività industriale o industria”, ha detto ai partecipanti, come segnalato dal quotidiano locale Interfax.

Attualmente, il governo russo non regolamenta bloccare il mining di ricompense, rendendola un’area grigia per gli operatori. Sebbene ciò abbia consentito al settore di crescere in modo aggressivo poiché le barriere all’ingresso sono inferiori, ha anche negato al settore la legittimità e il riconoscimento necessari per attirare i grandi investitori. Inoltre, ha anche negato al governo una fonte aggiuntiva di tasse.

L’industria mineraria BTC russa è tra le più grandi al mondo. Ad un certo punto, è stato il secondo più grande al mondo dopo gli Stati Uniti e appena davanti al Kazakistan. Da allora è rimasto indietro rispetto a questi due, così come alla Cina che lo ha fatto registrato un picco nell’attività mineraria negli ultimi sei mesi, nonostante la sua posizione dura nei confronti del settore.

Shpak ha riconosciuto che ci sono sforzi per ridurre l’impronta di carbonio dell’estrazione di valuta digitale a livello globale e che ad un certo punto in futuro consumerà meno energia.

“Ma, tuttavia, è ovvio che, in un modo o nell’altro consumeranno energia, questa è un’attività tecnologica”, ha affermato. “Qui la nostra posizione è del tutto inequivocabile: l’attività mineraria deve essere riconosciuta, regolamentata e inserita nell’attività industriale”, ha aggiunto.

Come Interfax gradi, il governo russo è disposto a regolamentare il mining di ricompense in blocchi. Un mese fa, il primo ministro Mikhail Mishustin ha detto alla Duma di Stato che mentre il governo è dietro a un divieto pagamenti bitcoinnon è contro estrazione.

“Pensiamo anche che per stimolare gli investimenti, principalmente nel capitale fisso, possiamo discutere di questioni minerarie, questa è la creazione di data center e relative infrastrutture”, ha detto ai legislatori.

Guarda la BSV Global Blockchain Convention Dubai 2022 Day 1 qui:

Guarda la BSV Global Blockchain Convention Dubai 2022 Day 2 qui:

Guarda la BSV Global Blockchain Convention Dubai 2022 Day 3 qui:

Nuovo su Bitcoin? Dai un’occhiata a CoinGeek Bitcoin per principianti sezione, la guida alle risorse definitiva per saperne di più su Bitcoin, come originariamente previsto da Satoshi Nakamoto, e blockchain.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano