Vai al contenuto

Métropole e la Camera dell’agricoltura sono impegnate nel settore


Venerdì 15 aprile, Gaël Perdriau, presidente di Saint-Etienne Métropole, e Rémi Jousserand, segretario della Camera dell’agricoltura responsabile del fascicolo di installazione-trasmissione, hanno firmato una partnership. L’obiettivo è aiutare il rinnovamento delle generazioni di agricoltori, promuovere i cortocircuiti e adattare le aziende agricole alle problematiche ambientali.

Convenzione agricoltura
La Camera dell’Agricoltura incontrerà gli agricoltori a fine carriera per supportarli nella ricerca di un acquirente. ©JT

Gaël Perdriau, presidente di Saint-Etienne Métropole, e Rémi Jousserand, segretario della Camera dell’agricoltura responsabile del fascicolo di installazione-trasmissione, hanno firmato un accordo di partenariato venerdì 15 aprile. Quest’ultimo permetterà di definire ogni anno un programma d’azione, per raggiungere tre obiettivi: il ricambio generazionale per mantenere le aziende agricole sul territorio, lo sviluppo di cortocircuiti e l’adattamento ai cambiamenti climatici grazie all’agroambiente. Perché la sovranità alimentare è ora in pericolo, soprattutto perché le fattorie stanno lottando per trovare acquirenti.

Una trasmissione accompagnata

È stato con una famiglia di allevatori di latte che le due parti hanno firmato l’accordo. La famiglia Guillot, stabilita a Chamboeuf da diverse generazioni, ha visto Vincent rilevare la fattoria di famiglia nel 2018 e convertirla al biologico. “ Ci sono voluti due anni di conversione per la terra e per il greggelui spiega. Stabilire nel biologico mi ha permesso di mettermi in piedi semplicemente perché ha portato un valore aggiunto, che è importante per le piccole aziende agricole. Ma ora siamo molto biologici e l’offerta è maggiore della domanda. Se il consumo non segue, l’intero sistema crolla. Per Saint-Etienne Métropole il rischio è proprio che le 600 aziende agricole della zona non vengano rilevate negli anni a venire. “ È un settore a cui sono sensibile, in primis perché vengo da esso, ha ricordato Gaël Perdriau. Le trasmissioni vanno accompagnate perché il mondo va veloce, bisogna adattarsi. Questo è il motivo per cui stiamo firmando questo accordo. In modo che, a nome della Metropolis, la Camera dell’agricoltura incontri gli agricoltori alla fine della loro carriera, per identificare insieme un acquirente e sostenere questa trasmissione, così che ci siano molti altri Vincent Guillots. Perché può volerci del tempo.

Rémi Jousserand, André Charbonnier, sindaco di Chamboeuf, David Farra, la famiglia Guillot e Gaël Perdriau. ©JT

Saper anticipare

In effetti, secondo Rémi Jousserand, una ripresa richiede due, tre anni, a volte di più. “ Non è quando la persona dice che lascerà la sua fattoria che devi intervenire, è troppo tardi », spiega David Fara, vicepresidente incaricato della transizione agricoltura, agroalimentare. Lo stesso vale per il cibo. Il Métropole sta già lavorando con le scuole nell’ambito della legge Egalim. “ Dobbiamo fare in modo che quanto prodotto sul nostro territorio venga consumato sul nostro territorio grazie allo sviluppo dei cortocircuiti, disse Gael Perdriau. 3.000 pasti al giorno vengono distribuiti nelle scuole del Métropole. Ora siamo per l’80% prodotti locali. Il nostro compito è organizzare. Non abbiamo la vocazione per comprare il latte del signor Guillot, non sappiamo come trasformarlo. Ma se riusciamo a scoprire con chi lavora per trasformarlo in yogurt, allora possiamo lavorare in corto circuito. È un lavoro di organizzazione”. Ha anche aggiunto che la metropoli è impegnata a sostenere cambiamenti come le questioni ecologiche attraverso lo sviluppo dell’agroforestazione e la piantumazione di siepi. Perché per Rémi Jousserand, “ i primi ecologisti sono i contadini”.

FB.AppEvents.logPageView();

};

(function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano