Vai al contenuto

L’ambasciatore dell’Egitto a Bruxelles discute con i funzionari dell’UE la cooperazione in agricoltura e occupazione

L'ambasciatore dell'Egitto a Bruxelles discute con i funzionari dell'UE la


L’Ambasciatore d’Egitto a Bruxelles Badr Abdel Aty ha incontrato Maciej Globusky, Direttore dell’Ufficio del Commissario Europeo per l’Agricoltura, e Antoine Cassel, Direttore dell’Ufficio del Commissario Europeo per il Lavoro e gli Affari Sociali.

L’incontro ha affrontato le modalità per rafforzare la cooperazione tra l’Egitto e l’UE nel campo dell’agricoltura, in particolare per quanto riguarda l’aumento della capacità di affrontare le crisi alimentari, l’uso della tecnologia per sviluppare i sistemi agricoli, l’aumento della capacità di autosufficienza e la cooperazione nel aree di formazione e rafforzamento delle capacità nel settore agricolo.

Abdel Aty ha anche discusso i modi per contrastare le ripercussioni negative della crisi ucraina sull’economia globale ed egiziana in termini di sicurezza alimentare, compreso lo stanziamento di 100 milioni di euro dell’UE all’Egitto per la sua assistenza alla sicurezza alimentare.

Inoltre, l’ambasciatore desiderava esaminare gli sviluppi economici in corso in Egitto, nonché l’attuazione di un piano ambizioso per sviluppare il settore agricolo in modo da aiutare ad affrontare i problemi di sicurezza alimentare e idrica e sviluppare migliaia di villaggi egiziani a tutti i livelli, mettendo in evidenza l’iniziativa presidenziale Decent Life e i suoi risultati.

Abdel-Aty ha anche discusso con Cassel le opportunità di cooperazione tra le due parti nel campo del rafforzamento delle capacità e dell’istruzione tecnica e professionale per preparare lavoratori qualificati e formati in linea con le esigenze del mercato del lavoro.

Inoltre, ha esaminato gli sforzi dello Stato egiziano per promuovere i diritti sociali, migliorare il tenore di vita dei cittadini e fornire loro servizi di base, sottolineando il lancio di un ombrello di assicurazione sociale per consentire ai cittadini di sopportare gli oneri derivanti dal lancio da parte dell’Egitto di politiche di riforma economica nel 2016.

Ha anche passato in rassegna varie iniziative sociali lanciate dal presidente Abdel Fattah Al-Sisi, tra cui l’iniziativa Takaful wi Karama e il trasferimento degli squatter in nuove città.

Inoltre, Abdel Aty ha parlato degli sforzi del governo per responsabilizzare i giovani dal punto di vista economico e sociale espandendo la creazione di posti di lavoro e stabilendo giganteschi progetti di sviluppo nel paese e ha accettato di rafforzare la cooperazione a sostegno della formazione professionale e dell’istruzione tecnica.







Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano