Vai al contenuto

L’agricoltura può svolgere un ruolo importante nel ricostituire il pianeta, afferma il leader degli affari statunitensi

L'agricoltura può svolgere un ruolo importante nel ricostituire il pianeta, afferma il leader degli affari statunitensi


L’agricoltura ha il maggiore potenziale per influenzare positivamente il futuro del nostro pianeta, ha affermato il dottor Mark Lyons, presidente e CEO di Alltech, un’azienda dedicata alla produzione alimentare sostenibile.

“Dalla protezione degli impollinatori, al miglioramento della fertilità del suolo e alla costruzione della resilienza agli effetti dei cambiamenti climatici, la biodiversità è fondamentale per affrontare la fame nel mondo”, ha affermato durante il commento al recente conferenza annuale Alltech One. “Ma il tempo stringe. Dobbiamo aumentare i nostri investimenti per proteggere il nostro pianeta prima che sia troppo tardi. Da ciò dipende il nostro futuro.”

Chiedendo maggiori investimenti per proteggere il pianeta, Alltech si è impegnata a concentrarsi sulla conservazione, gestione e ripristino proattivi degli ecosistemi naturali e della biodiversità per aiutare ad affrontare le sfide del cambiamento climatico, della sicurezza alimentare e idrica e della salute umana.

“Ridurre non basta; dobbiamo fare qualcosa di diverso”, ha detto Lyons. “La nostra convinzione è che l’agricoltura abbia il maggiore potenziale per influenzare positivamente il futuro del nostro pianeta, per fornire nutrimento a tutti e per aiutare le comunità rurali a prosperare e ricostituire le risorse del nostro pianeta”.

Heather White, autrice e fondatrice/CEO di Una cosa verdeun’organizzazione di attivismo per il clima, ha offerto tre passaggi per rendere l’azione per il clima una pratica quotidiana gioiosa.

“In primo luogo, pensa oltre la tua età e ascolta, in secondo luogo, trova il tuo ruolo unico e, in terzo luogo, applica la pratica quotidiana della sostenibilità”, ha affermato. “La crisi climatica è la più grande sfida del nostro tempo e tutti noi abbiamo un ruolo unico da svolgere”.

Ha notato, tuttavia, che “nessun individuo può risolvere la crisi climatica e che gran parte dell’onere è sulle spalle delle società e dei politici che tendono a votare contro il pianeta”. Tuttavia, “le azioni individuali contano e contribuiscono a un cambiamento culturale disperatamente necessario che aiuterà ad alleviare i sentimenti di eco-ansia dei nostri bambini”.

Paul Polman, un leader aziendale, attivista e coautore di “Net Positive”, ha spiegato che Net Positive è un nuovo modo di fare affari che mette più nella società, nell’ambiente e nell’economia globale di quanto ne prenda.

“Le organizzazioni che adottano un approccio ‘positivo netto’ condividono l’ambizione di far crescere il proprio marchio, avere una solida performance finanziaria e attrarre i talenti più brillanti”, ha affermato Polman. “È tempo che i leader aziendali costruiscano aziende nette positive che traggano profitto risolvendo i problemi del mondo piuttosto che crearli”.

Polman ha elogiato la visione del “pianeta dell’abbondanza” di Alltech come mezzo per riunire i principi chiave della salute dei consumatori, dell’ambiente e degli animali e sfruttare la tecnologia per far progredire la gestione sostenibile dell’azienda agricola.

Il sindaco di Lexington Linda Gorton ha detto che sta “spingendo 1 milione di dollari” nell’agenda del pianeta dell’abbondanza nella speranza che il Kentucky diventi un centro agricolo negli Stati Uniti entro pochi anni.

“Insieme, abbiamo il coraggio di lavorare insieme per un pianeta di abbondanza”, ha detto.

Immagine: Mark Lyons, CEO di Alltech, parla alla conferenza annuale sulla sostenibilità dell’azienda. Foto: Ruben Quainoo


Categorie



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano