Vai al contenuto

L’agricoltura digitale potrebbe bypassare la mano che nutre


L'agricoltura digitale potrebbe bypassare la mano che nutre

Un team internazionale di ricercatori ha avvertito che fare affidamento su strumenti digitali per l’agricoltura senza rafforzare queste tecnologie contro gli attacchi informatici potrebbe essere una ricetta per il disastro.

Ricercatori da Università King Abdulaziz, Università di Aix-Marsiglia e Università di Flinders hanno eseguito complessi modelli informatici e matematici per valutare le vulnerabilità che devono affrontare i moderni strumenti utilizzati in agricoltura.

Il mondo è sulla buona strada per raggiungere una popolazione di oltre 10 miliardi di persone entro l’inizio del prossimo secolo, quindi avere gli strumenti per produrre la quantità appropriata di cibo per queste persone sta intrinsecamente inducendo agricoltori e trasformatori di alimenti a rivolgersi a sistemi automatizzati e orientati alla connessione concetti.

Vari sistemi automatizzati e sensori intelligenti che monitorano le colture, l’umidità e le malattie sono utili per produrre cibo in modo automatizzato. Questi dispositivi connessi a Internet ea bassa potenza hanno consentito di ridurre la dipendenza dal lavoro manuale e hanno spostato alcune funzioni nel mondo digitale. Il risultato è la possibilità di produrre più cibo con meno fatica.

Tuttavia, se questi sistemi vengono lasciati indifesi dagli attacchi informatici, potrebbero essere vulnerabili agli hacker che li spengono e interrompono l’importante produzione di cibo. Le organizzazioni in altri settori come le aziende e la difesa proteggono da questi attacchi, ma le aziende alimentari potrebbero dover recuperare il ritardo, avvertono i ricercatori. I produttori alimentari potrebbero essere a rischio di essere trattenuti per un riscatto, di vedersi rubare dati sensibili e importanti o di vedere intere operazioni agricole chiuse dagli hacker.

I ricercatori indicano casi di attacchi informatici contro i robot da cucina come la società di alcolici Lion essere hackerato nel 2020 o un trasformatore di carne JBS che deve pagare a $ 14 milioni di riscatto per sbloccare i suoi sistemi hackerati nel 2021.

I ricercatori suggeriscono una serie di precauzioni e protezioni, come l’analisi delle minacce, un’adeguata formazione e l’adozione di schemi di tutela della privacy. In generale, si raccomanda una considerazione completa delle implicazioni sulla sicurezza dell’utilizzo di tecnologie digitali non interamente progettate per la produzione alimentare.

L’articolo è stato pubblicato sulla rivista Sensori.

Credito immagine: ©stock.adobe.com/enzozo





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano