Vai al contenuto

L’agricoltura animale sarà eliminata? Anuj Maheshwari, Head of Agri-Food Investing presso Temasek risponde – vegconomist

L'agricoltura animale sarà eliminata? Anuj Maheshwari, Head of Agri Food Investing


Dal vivo da Tecnologia alimentare futura: Anuj Maheshwari, Head of Agri-Food Investing at Temasek discute la loro strategia per l’innovazione a base vegetale e le proteine ​​alternative lungo tutta la catena di approvvigionamento. Godetevi questo episodio di L’ora di lavoro a base di piante con Elysabeth Alfano.

Nello specifico, discutono

  1. Previsioni per la crescita (o il declino) dell’innovazione vegetale, della fermentazione di precisione e della carne coltivata.
  2. La strategia di investimento di Temasek per lo stesso.
  3. Implicazioni per la crescita dell’innovazione vegetale per la sicurezza alimentare e la politica internazionale.

Ecco una breve clip e trascrizione della loro conversazione. Podcast qui.

Fare clic qui per visualizzare i contenuti di YouTube.

Scopri di più su YouTube politica sulla riservatezza.


Elisabetta: Sappiamo tutti che il sistema di approvvigionamento alimentare globale sta cambiando. Che sappiamo. Non abbiamo scelta; sta succedendo. Ma questo tipo di partnership interessanti, cosa vedete emergere da questo?

Anuj Maheshwari: No, assolutamente. Penso che sia affascinante quando abbiamo iniziato questo viaggio. Abbiamo parlato con tutti i grandi. Tutti i grandi nomi di cui hai parlato. C’era un tale scetticismo. Sai, “Questo non funziona. Il costo sarà un problema. Come intendi aumentare? E se ai clienti non piace? Ricordi gli OGM?” E penso che la marea sia completamente cambiata dove le grandi società lungimiranti ora sono molto più in modalità partnership. Vogliono lavorare con queste aziende. Si rendono conto che la vera innovazione sta venendo fuori, quindi se ci vediamo da qualche parte nel mezzo siamo in grado di mettere al lavoro una grande quantità di capitale, ma più come investitori. Quindi, possiamo fornire quel capitale strategico a lungo termine, ma non necessariamente ci troviamo con alcuni dei vincoli con cui si trova l’investitore strategico.

Venendo al tuo punto con le previsioni, vedo sicuramente questo tipo di partnership diventare sempre più forti in futuro. Tutte le mie conversazioni con le grandi aziende e molte di quelle che abbiamo visto qui sono molto lungimiranti. Hanno creato team separati e hanno creato VC. Ho avuto modo di conoscere alcuni dei dollari di investimento che hanno fatto e sono rimasto completamente sorpreso, Elisabeth. Queste non sono piccole somme che queste aziende stanno mettendo in. Quindi, stanno mettendo un po’ di capitale serio dietro alcune di queste startup e si spera solo che aumenterà.

Elisabetta: Lo vedono come un “Sì e?” Quindi, oltre al mangime per animali che ADM produce e continua a produrre mangime per animali, le proteine ​​alternative e l’innovazione a base vegetale sono un “Sì e?” giocare o alla fine lo vedono come un sostituto in futuro?

allevamenti di mucche
© andrew_shots – stock.adobe.com

Anuj Maheshwari: È una domanda interessante perché non credo che nessuno di noi lo sappia. Possiamo avere le nostre opinioni su dove andrà, ma la realtà è che stiamo cercando di rendere il sistema alimentare più efficiente. Dobbiamo anche continuare a nutrire il mondo. Quindi, è come se dovessi guidare un’auto a sessanta miglia all’ora e dovessi ancora girarla e renderla migliore. Non hai il lusso di fermarlo, riparare la macchina e poi avviarla. Non possiamo farlo. Abbiamo un numero crescente di persone da sfamare. Quindi, penso che ci sia un equilibrio in termini di quanta interruzione accade. Le efficienze ci saranno, quindi penso che le grandi aziende, che si tratti di Cargill o ADM del mondo, svolgano un ruolo molto importante nel fornire cibo in modo ragionevolmente efficiente a basso costo a persone in tutto il mondo. Ma molte di queste aziende sanno che le biotecnologie digitali e quelle basate sulle piante sono una forza con cui fare i conti. Se sarà del 10%, del 30% o se elimineremo completamente l’agricoltura animale, è troppo presto per prevedere.

Ma se la storia ha la sua strada, sai che usavamo una carrozza per spostarci da un posto all’altro e sono sicuro che hai letto molti libri, nessuno pensava che i cavalli sarebbero stati eliminati. In effetti, i cavalli andavano a fare il pieno nelle prime auto Ford perché non c’erano distributori di benzina o distributori di benzina come li chiami tu, e la gente pensava: “Come farai ad avere questa infrastruttura per avere benzina quando puoi trovi sempre l’avena ovunque e il cavallo può pascolare sull’erba a lato della strada, così non rimani mai senza carburante in un cavallo?

Quindi, la storia ha una sua strada e abbiamo visto quando una nuova tecnologia arriva e diventa onnicomprensiva, ma penso che sia troppo presto per prevederlo, e immagino che queste aziende la stiano davvero guardando come una nuova area di concentrarsi piuttosto che eliminare completamente il sistema esistente.

Elisabeth Alfano è l’amministratore delegato di VegTech™ Investiconsulente del VegTech™ Plant-based Innovation & Climate ETF, EATV. È anche la fondatrice di Consulenza alimentata dall’impianto e l’ospite del Orario di lavoro a base vegetale.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano