Vai al contenuto

Il programma del Festival del Giardinaggio e dell’Agricoltura


Per il 18e edizione del festival del giardinaggio e dell’agricoltura, che si svolgerà presso il centro regionale di iniziazione fluviale di Belle-Isle-en-Terre, domenica 15 maggio 2022, dalle 10:00 alle 18:00, Eau et Rivières de Bretagne continua la sua azione in favore di una migliore considerazione dell’ambiente e delle risorse idriche nelle pratiche agricole e nelle attività legate all’orto.

Uno scambio di piante aperto a tutti

i giardinieri dilettanti vengono con semi, talee, piante e li scambiano con altri giardinieri o visitatori. In questo spazio riservato ai privati ​​è autorizzato solo il cambio.

Animazione per bambini

“Il mio primo taglio, la mia prima semina”, tutto il giorno allo stand di Eau et Rivières e Grimpe d’Arbre, alle 14 e alle 18, dietro il municipio

Laboratori per adulti

alghe: “Vegetables on all level”, di Claire Maerten, dalle 11:00 alle 12:00, presso lo stand di Claire; l’esempio del giardino solidale di Callac, alle 11, nella sala del castello; “Un giardino senza fatica”, di Jean-Luc Pichon, alle 10:00 e alle 16:00; “E se coltivassimo fattorie”, con Jean-Louis Lintanff, dell’associazione Terre de Lien, alle 14, nella sala del castello; “Lombrichi, amici dei giardinieri”, di Clément Doedens, alle 11:00 e alle 16:00, presso lo stand Clément; e tutto il giorno, l’affresco per il clima e “Tutto… O quasi tutto sulla camelia”.

Uno spettacolo per tutti

Filo d’acqua di per sédi Pierre-Yves Prothais, alle 14 e alle 16

quattro conferenze

alle 10, “Terreno e lombrichi”, di Clément Doedens; alle 11 “La gestione quantitativa dell’acqua potabile in Côtes-d’Armor nel contesto del cambiamento climatico”, di Michel Raffray, presidente dell’unione dipartimentale per l’approvvigionamento di acqua potabile in Côtes-d’Armor dal 2017; alle 14, “Clima: possiamo adattare i nostri giardini, ma i nostri figli? », di Laurent Labeyrie, esperto di cambiamenti climatici e coautore del rapporto IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change), 2007; alle 15:30, “Zero pesticidi nelle nostre acque, è possibile!” », di Guy le Henaff, agronomo specializzato in agricoltura sostenibile.

Un mercato

Con una cinquantina di produttori e stand, i visitatori potranno trovare produttori di piante o semi, consigli sul giardinaggio naturale, intrattenimento, un cestaio, prodotti locali (pane, formaggi, frutti di bosco, pollame, ecc.), decorazioni, associazioni…

Di loro mostre all’aperto

“Giardinaggio naturale” e “La lontra”

Snack bar e ristorazione in loco forniti da associazioni e produttori locali che lavorano per la maggior parte con prodotti da agricoltura biologica.

Contatto : alcuni workshop richiedono la previa registrazione: tel. 02 96 43 08 39 o e-mail crir@eau-et-rivieres.org; programma dettagliato su https://www.eau-et-rivieres.org/fete-jardinage-agriculture-2022





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano