Vai al contenuto

Il percorso della campagna presidenziale: ultima settimana


L'ex senatore Bongbong Marcos è ancora il leader presidenziale secondo l'ultimo sondaggio di Pulse Asia, ma la quota di voti del vicepresidente al secondo posto Leni Robredo è cresciuta del 9% se le elezioni si sono svolte dal 17 al 21 marzo.

SEI SCOMMESSE PRESIDENZIALI (da sinistra a destra, partendo dall’alto): il vicepresidente Leni Robredo, ex sen. Ferdinand Marcos Sr., leader sindacale Leody de Guzman, sindaco di Manila Isko Moreno, sen. Panfilo Lacson, e il sen. Manny Pacquiao. (FILE FOTO)

Leody de Guzman #2

■ 1 maggio – Manila per la festa del lavoro di Bukluran ng Manggagawang Pilipino (BMP)

■ 2 maggio – Intervista su Politiskoop

■ 3 maggio – Con il compagno di corsa Walden Bello, ha partecipato alla Commission on Elections (Comelec) KBP PiliPinas Forum 2022; forum online dell’Università delle Filippine Baguio

– Dichiarazione rilasciata che condanna l’arresto di membri del BMP a Ormoc City per aver tenuto una manifestazione senza permesso;

– A Barangay Inarawan, città di Antipolo, ha incontrato i leader della comunità minacciati dal “land-grabbing”

– Ha ottenuto l’approvazione dall’attivista politico, critico sociale, linguista e accademico statunitense Noam Chomsky

■ 4 maggio – Si tiene “miting de avant” al Quezon Memorial Circle, Quezon City

– Denunciata l’uccisione dell’organizzatore della comunità povera urbana Renato Luis a Malabon City

■ 5 maggio – Intervistato da Al Jazeera

■ 6 maggio – Presser of Power for People Coalition; approvato dall’ex relatore speciale delle Nazioni Unite sui diritti umani dei palestinesi Richard Falk

■ 7 maggio – Ultima conferenza stampa pre-elettorale al Kamuning Bakery Cafe, Quezon City

Messaggio chiave: “Se non ci sarà un cambiamento nel nostro sistema politico e continueremo a divertirci, divertirci, applaudire e tifare i trucchi dei politici tradizionali ed elitari, dei candidati sostenuti dai grandi uomini d’affari, non ci sarà alcun cambiamento nel le nostre vite. Saremo felici dopo le elezioni perché il nostro candidato ha vinto… e scherniamo i nostri vicini i cui candidati hanno perso. Ma tutti noi – le masse, i poveri, i lavoratori, i contadini, gli autisti e i conducenti, le madri – saremo delusi nei prossimi anni da colui che abbiamo portato alla vittoria.” (4 maggio miting de avant speech ) —JEROME ANING

Isko Moreno Domagoso #3

■ 1 maggio – Eventi della campagna nella provincia di Cavite

■ 2 maggio – Ritorno nella città di Manila; ispezionato nuovo edificio Ospital ng Maynila

– Ha saltato il corteo a Quezon City a causa di un “incontro importante”, secondo lo staff

■ 3 maggio – Eventi saltati nella provincia di Quezon per attività a Manila, inclusa l’ispezione di una scuola elementare

– “Alcuni di voi qui sanno cosa sto facendo. Stiamo facendo qualcosa per rafforzare e confermare determinati impegni”, ha detto ai giornalisti quando gli è stato chiesto perché avesse cancellato i suoi eventi

■ 4 maggio – È tornato nella provincia di Cebu per delle gite, anche nella città di Mambaling, dove ha visitato le vittime di incendi a cui ha esteso l’assistenza nel novembre 2021

■ 5 maggio – Bloccati nelle province di Leyte meridionale e Leyte, inclusa una grande manifestazione a Tacloban City

■ 6 maggio – Attività a Manila, tra cui un rapporto ai residenti sullo stato della risposta alla pandemia del governo cittadino e l’illuminazione inaugurale del nuovo Zaragosa Center Island Garden

■ 7 maggio – Si tiene “miting de avant” nel suo distretto natale di Tondo, Manila

Messaggio chiave: “Parlerò la mia mente e il mio cuore. Nessun rivestimento di zucchero. Alcune persone potrebbero capire e alcune persone potrebbero non capirlo immediatamente. Questo sono io, e questo è il tipo di presidenza che offro a tutti”. (Intervista di agguato del 3 maggio a Manila) —DJ YAP

Ping Lacson #5

■ 2 maggio – Nessun evento pubblico in programma

■ 3 maggio – Con il compagno di corsa il sen. Vicente “Tito” Sotto III e il candidato senatore Manny Piñol, fecero una campagna a Muntinlupa City, poi Nasugbu, provincia di Batangas

■ 4 maggio – Gite a Negros Oriental e Negros Occidental; ha incontrato il sindaco Felipe Remollo di Dumaguete, Evelio Leonardia di Bacolod e Mercedes Teves-Goñi di Bais

– A Dumaguete, ha visitato i dipendenti di Lee Plaza, che è di proprietà di un accanito sostenitore

■ 5 maggio – Campagna a Maguindanao, incontro in municipio con agricoltori, capi tribù, anziani nella città di Ampatuan

– A Cagayan De Oro, si è tenuto un altro incontro in municipio con sostenitori e rappresentanti di settore

■ 6 maggio – “Miting de avant” in Piazza Verdant a Carmona, provincia di Cavite; ha invitato circa 50.000 partecipanti a emulare gli antenati Caviteño lanciando una “rivoluzione silenziosa” attraverso il ballottaggio

■ 7 maggio – La carovana della campagna finale ha coperto Rizal, Laguna, Batangas e Cavite

Messaggio chiave: “È soddisfacente ma anche triste vedere come i nostri elettori ci abbiano facilmente spostato il sostegno anche dopo una semplice interazione con loro e non si siano più preoccupati dei problemi. Dimostra solo che gli elettori [level of] la contentezza è diventata così superficiale. Per questo siamo orgogliosi di noi stessi per aver iniziato questa crociata… Se va da qualche parte ne uscirà qualcosa di positivo, ne siamo felici. Se si torna all’intrattenimento sciocco, questo paese sta andando ai cani”. (7 maggio pressore a Tagaytay) —MELVIN GASCON

Bongbong Marcos #7

■ 1 maggio – Incontro con i leader e i membri del Congresso sindacale delle Filippine, il più grande gruppo sindacale del paese che ha approvato il tandem Marcos-Duterte già a febbraio

■ 2 maggio – Nessun impegno pubblico programmato

– L’ultimo sondaggio di Pulse Asia lo mostra ancora in vantaggio con il 56 percento, simile a quello che ha ottenuto a marzo e godendo di un vantaggio a due cifre sul rivale più vicino Robredo

■ 3 maggio – Ha tenuto il primo di tre miting de avant grand raduni per chiudere il periodo di 90 giorni della campagna, a partire da Guimbal, Iloilo City, raccogliendo tifosi in un campo da calcio di 4 ettari;

– Incontro con i pescatori e i leader dell’agricoltura della provincia

■ 4 maggio – Nessun impegno pubblico impostato

■ 5 maggio – Si tiene la tappa di Mindanao di miting avanzato a Tagum City, Davao del Norte

■ 6 maggio – Nessun impegno pubblico quel giorno, ma ha segnato punti con l’improvviso cambio di tono del presidente Duterte. Contrariamente alle sue osservazioni dello scorso novembre, definendo Marcos Jr. un “leader debole” e un “bambino viziato”, il signor Duterte ora ha elogiato l’ex senatore, la cui famiglia è nota per la stravaganza, per aver condotto una vita “semplice” e anche falsamente ha affermato che il governo non aveva trovato ricchezza illecita legata alla sua famiglia.

■ 7 maggio – Ha tenuto la tappa di miting de avant di Luzon davanti a Solaire nella città di Parañaque

Messaggio chiave: “Il tuo voto per il tandem Marcos-Duterte, così come per i senatori UniTeam, è la tua voce e quella dei nostri connazionali che stai votando per il nostro futuro”. (5 maggio mito del discorso anticipato a Tagum City) —NESTOR CORRALES

Manny Pacquiao #9

■ 2 maggio – Ritornato nella sua città natale a Kibawe, Bukidnon, per poi recarsi nella città di Maramag per una manifestazione e visite di cortesia ai funzionari locali

– Reiterato appello alla liberazione del sen. Leila De Lima dopo il ritiro dell’ex capo dell’Ufficio di correzione Rafael Ragos, un testimone chiave del governo nei suoi casi di droga

– Ringraziamo i sostenitori per il miglioramento del ranking (terzo, con il 7%) nell’ultimo sondaggio Pulse Asia

■ 3 maggio – Ha condotto riti innovativi per i Pacman Village proposti a Iligan City e Marawi City; manifestazione nella città di Marawi

■ 4 maggio – Si tengono assemblee popolari nelle città di Talisay, Carcar e Toledo a Cebu

– Il responsabile della campagna, Salvador Zamora, ha affermato che il campione di boxe in pensione potrebbe essere il “cavallo oscuro” in gara e ancora in grado di tirare fuori un ribaltamento

■ 5 maggio – Visitate le Asturie, Balamban, San Remigio, Tabogon, Danao City e Bogo City a Cebu per le assemblee popolari; affiancato dalla moglie Jinkee e dalla madre Dionisia

■ 6 maggio – Si tiene il primo “miting de avant” a Cebu City

– Ha detto che la sua campagna – sotto il partito Promdi – non sarà minata dalla risoluzione Comelec che riconosceva l’ala rivale Cusi come la fazione legittima del partito al governo PDP-Laban

■ 7 maggio – Ha tenuto il secondo mito dell’avanzata a General Santos City, la sua città natale

Messaggio chiave: “È incredibile… Abbiamo una pandemia. È sorprendente che sotto un’unica amministrazione il nostro debito sia salito a 12 trilioni di sterline da 6 milioni di sterline [at the end of the previous administration]. [But] perché siamo ancora in ritardo nella nostra risposta al COVID-19?” (Intervista del 5 maggio a Cebu) —Julie M, Aurelio

Leni Robredo #10

■ 1 maggio – Ha incontrato vari gruppi sindacali all’Araneta Coliseum, Quezon City, dove ha promesso aumenti di salario e benefici, nonché sicurezza del possesso

– Approvato formalmente e sollevato con la mano dalla sedia Elmer Labog di Kilusang Mayo Uno

– Ha tenuto il suo secondo grande raduno a Cavite, attirando circa 120.000 persone, più che nel primo raduno

■ 2 maggio – Ha visitato Abra, Kalinga e Benguet per la prima volta nella campagna, completando il suo tour in tutte le 17 regioni

– Approvato dalle “Tre Grandi” università di Baguio: St. Louis University, University of Baguio e University of the Cordilleras

■ 3 maggio – Campagna nelle province di Aklan, Ancient e Iloilo, considerate tra le sue roccaforti

■ 4 maggio – Visita a Zamboanga del Norte e Lanao del Norte, dove uno dei sindaci locali si è impegnato a sostenere

■ 6 maggio – Visita a Misamis Occidental e poi ad Agusan del Sur dove il gov. Santiago Cane Jr. ha promesso di consegnarle un’altra vittoria

■ 7 maggio – È tornata a Camarines Sur, Sorsogon e Albay, i suoi baliati di Luzon meridionale, dove Bicolanos le ha dato un “comando” due giorni prima delle elezioni

– Grande raduno in casa Naga City a cui hanno partecipato circa 306.000 “kakampink”

■ 8 maggio – L’ultimo corteo della campagna, tenutosi a Tarlac

– “Miting de avant” in Ayala Avenue, Makati City

Messaggio chiave: “Fidati nel destino. Non sono stato l’unico a lavorare sodo, lo hai fatto anche tu. Non sono stato l’unico a dare il massimo, lo hai fatto anche tu. Finché non ricorriamo a tattiche malvagie… possiamo lasciare che sia Dio”. (Rivolgendosi ai suoi kakampink che provano ansia elettorale) —KRIXIA SUBINGSUBING

Leggi Avanti

Non perdere le ultime notizie e informazioni.

Iscriviti a RICHIEDI DI PIÙ per accedere a The Philippine Daily Inquirer e altri oltre 70 titoli, condividere fino a 5 gadget, ascoltare le notizie, scaricare già alle 4 del mattino e condividere articoli sui social media. Chiama l’896 6000.





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano