Vai al contenuto

Il leader dell’NDP accusa i Caraibi di aver voltato le spalle all’agricoltura

Il leader dell'NDP accusa i Caraibi di aver voltato le spalle all'agricoltura


– Annuncio –

Tra le preoccupazioni per la sicurezza alimentare nei Caraibi, il leader del National Green Party (NGP) di Santa Lucia ha accusato la regione di aver voltato le spalle all’agricoltura.

“Ora è tornato a morderli”, ha detto Andre de Cares Tempi di Santa Lucia.

Il leader del NGP ha affermato che è tardi che la regione promuova l’autosufficienza alimentare a causa delle sfide di approvvigionamento causate dalla pandemia di COVID-19 e dalla guerra in corso in Ucraina.

L’agricoltore a tempo pieno di professione ricorda di essere cresciuto a Trinidad e Tobago, dove gli agricoltori producevano tutti gli ortaggi.

– Annuncio –

Ma de Caires si lamentava del fatto che i seminativi fossero andati perduti e convertiti a uso commerciale.

“Dato che la popolazione sta crescendo, in realtà stiamo perdendo terra arabile che le nostre generazioni future avranno bisogno di sfamare. Quindi l’intera regione ha voltato le spalle all’agricoltura e credo che sia un rifiuto coloniale di lavorare nei campi”, ha osservato il leader del NGP.

Ha notato che le persone ridotte in schiavitù e i lavoratori a contratto sono venuti nei Caraibi per lavorare nei campi.

Lo ha detto il leader di NGP Tempi di Santa Lucia che, di conseguenza, le persone disprezzano l’agricoltura come un mezzo per mantenersi.

A questo proposito, il de Caires ha affermato che molti leader neocolonialisti con i loro atteggiamenti neocolonialisti vogliono allontanarsi dalla mentalità schiavista e fare incursioni nel turismo e nell’industria.

“Nessuno vuole fare il contadino. Siamo sul gradino più basso della scala sociale e ora è tornato a morderci perché ora stiamo iniziando ad apprezzare quanto sia importante nutrire noi stessi”, ha dichiarato il leader di NGP.

E indicando i paesi caraibici indipendenti, de Caires affermava che l’incapacità di nutrirsi non poteva costituire una vera indipendenza.

“La vera indipendenza è l’indipendenza del cibo”, ha detto Tempi di Santa Luciaosservando che il suo partito ha espresso tale posizione sin dalle elezioni del 2011.

Tuttavia, ha affermato che le amministrazioni dei Caraibi non si sono concentrate sulla sicurezza alimentare.

“Ora il cavallo è fuori dalla stalla, come lo riportiamo indietro?” ha affermato il leader di NGP.

Ha detto che i giardini sul retro, promossi di recente dal ministro dell’Agricoltura Alfred Prospere, sono un mezzo per aiutare le persone a nutrirsi.

Tuttavia, de Caries ha affermato che richiederà molta amministrazione e pianificazione per portare Santa Lucia dove l’agricoltura pagherà e le persone possono nutrirsi da sole.

“Ma non possiamo solo fare talk shop. Dobbiamo avere una fase di implementazione in cui lo facciamo decollare: preparazione del terreno, drenaggio, installazione dell’irrigazione, impostazione del marketing, attività post-raccolta, aggiunta di durata e valore. Dobbiamo avere tutti gli anelli della catena in modo da non morire di fame”, ha detto il leader di NGP Tempi di Santa Lucia.

– Annuncio –



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano