Vai al contenuto

Il governatore di W.V. propone un budget fisso, alcuni cercano maggiori investimenti nello stato

Il governatore di W.V. propone un budget fisso, alcuni cercano


Una strada rurale nel West Virginia.
Una strada rurale nel West Virginia. (foto di Rachel Wagoner)

Il governatore della Virginia Occidentale Jim Justice ha recentemente annunciato a bilancio statale proposto per l’anno fiscale 2023.

Il budget complessivo è sostanzialmente piatto, rimanendo coerente negli investimenti in cibo, agricoltura, risorse naturali e infrastrutture, con un aumento di appena l’1,4% dal budget dello scorso anno a poco più di 4,6 miliardi di dollari. La maggior parte di tale aumento deriva da un aumento degli stipendi dei dipendenti pubblici nelle agenzie statali.

La proposta è in linea con la storia di Justice di proporre budget per lo più piatti negli ultimi anni. Alcuni sostengono, tuttavia, che un budget piatto significhi aspettative basse e mancanza di investimenti nello stato. Le agenzie statali e per la conservazione hanno già sollevato la necessità di maggiori investimenti nelle audizioni dei comitati.

“Un budget fisso anno dopo anno significa che non stiamo nemmeno al passo con l’inflazione, per non parlare di affrontare nuove esigenze”, ha affermato Kelly Allen, direttrice del West Virginia Center for Budget and Policy, durante un gennaio 2019. 21 analisi del budget proposto. “E questo è miope.”

proposta

Giustizia consegnata a scritto “stato dello stato” discorso al legislatore, insieme alla proposta di bilancio, gen. 12, poiché il giorno prima era risultato positivo al Covid-19. Ha intenzione di seguirlo con un Jan. 27 indirizzo di persona. Nel messaggio scritto, la giustizia ha propagandato il calo della disoccupazione e gli avanzi di entrate generali per gli anni fiscali 2021 e probabilmente 2022.

“Continuiamo a ottenere un surplus dopo l’altro”, ha scritto.

Sean O’Leary, analista politico senior per il centro, ha affermato che c’è una disparità nel modo in cui Justice presenta i numeri e cosa sta effettivamente succedendo. Se uno stato stima basso quando calcola quante entrate aspettarsi e poi raccoglie più di quanto stimato, si tratta di un surplus. E lo stato ha stimato bassi, in parte a causa delle incertezze sulla pandemia.

“Non siamo in questa situazione in cui lo stato sta andando incredibilmente bene e l’economia è in piena espansione e stiamo portando tutti questi soldi. Siamo davvero in una situazione in cui ci stiamo rimettendo al punto in cui eravamo prima dell’inizio della pandemia”, ha detto O’Leary. “Quando hai quella bassa aspettativa, puoi creare un surplus.”

Una stima bassa significa anche che le agenzie statali e il legislatore non possono richiedere quei fondi, poiché devono rimanere all’interno della stima del governatore, ha aggiunto.

Nella prima audizione della commissione finanze del senato sul disegno di legge di bilancio gen. 13, Michael Cook, direttore dell’ufficio del bilancio statale, ha affermato che alle agenzie è stato detto di presentare i loro budget di base allo stesso livello dell’anno fiscale 2022 e di richiedere aumenti di budget separatamente se avevano esigenze aggiuntive.

agricoltura

In linea con il bilancio nel suo insieme, il bilancio del dipartimento dell’agricoltura proposto da Justice è simile al bilancio dell’anno fiscale 2022. Si propone che il dipartimento dell’agricoltura riceva poco meno di 13 milioni di dollari, in linea con le sue richieste per l’anno fiscale 2023.

La giustizia ha richiesto 1 milione di dollari per le più grandi banche alimentari dello stato, rilevando nel messaggio dello stato che l’insicurezza alimentare è stata un problema particolarmente importante durante la pandemia. Ciò rispecchia il milione di dollari dedicato ai banchi alimentari nel budget precedente.

In un gennaio 20 udienza, il commissario all’agricoltura Kent Leonhardt ha dettagliato le richieste aggiuntive del dipartimento per l’anno fiscale 2023 al comitato finanziario. Il dipartimento sta cercando $ 5 milioni per ricostruire un laboratorio, $ 300.000 per l’ispezione della carne, $ 1 milione per il programma WV Grown, $ 250.000 per continuare ad attuare il Fresh Food Act, $ 250.000 per aumenti salariali per aiutare a riempire alcuni posti vacanti e $ 200.000 per SNAP stretch.

Il dipartimento spera anche di aumentare la propria autorità di spesa per il fondo del programma di assistenza alla sterilizzazione, il fondo per lo sviluppo agricolo e il fondo di investimento agricolo.

“Mentre i problemi della catena di approvvigionamento continuano a crescere e affrontiamo questa pandemia in corso, l’agricoltura locale continuerà a essere vitale per la salute dei nostri cittadini. Per me, ora è il momento di investire davvero nell’agricoltura”, ha affermato Leonhardt.

Conservazione

La giustizia ha proposto 24,2 milioni di dollari per la divisione delle risorse naturali e circa 5,6 milioni di dollari per la silvicoltura. Ha anche proposto circa 6,7 ​​milioni di dollari per il dipartimento della protezione ambientale.

Il governatore ha raccomandato circa 11,2 milioni di dollari per la West Virginia Conservation Agency. Brian Farkas, direttore esecutivo dell’agenzia, ha dichiarato al comitato finanziario di gennaio. 20 l’agenzia chiede ulteriori 2,5 milioni di dollari. Parte di quel finanziamento andrebbe a un programma di mitigazione del flusso e dell’agricoltura. Tale programma aiuterebbe ad affrontare i problemi di inondazione.

“Abbiamo una delle densità più alte del rapporto tra flusso e terra e quando piove, sfortunatamente, troppo spesso, abbiamo inondazioni”, ha detto Farkas.

Alcuni di questi fondi andrebbero anche a un programma di miglioramento agricolo che assiste con colture di copertura, gestione dei nutrienti, specie invasive e altro ancora. E, infine, parte di quei 2,5 milioni di dollari verrebbero utilizzati per abbinare i dollari federali per il programma Chesapeake Bay/319 e per il programma delle fonti non puntuali, che si concentra sulla riduzione dell’inquinamento da nutrienti che colpisce la baia di Chesapeake.

Farkas ha anche notato che il West Virginia deve affrontare i problemi con alcune delle sue dighe. Lo stato ha 170 dighe ad alto rischio e 107 raggiungeranno la loro vita valutata nel 2023, il che significa che i costi e le decisioni per gestirle passeranno interamente al governo statale e locale, senza il coinvolgimento del governo federale.

Ci sono anche 32 dighe che non soddisfano i requisiti di sicurezza dello stato. Prendersi cura delle prime 25 dighe costerebbe almeno 110 milioni di dollari. Ci vorrà del tempo per aggiornare quelle dighe, anche se l’agenzia riceverà tutti i finanziamenti necessari per farlo, ha detto Farkas.

“Facciamo davvero un buon lavoro nel prendere a calci la lattina lungo la strada, ma sfortunatamente, uno di questi giorni, colpirà il marciapiede e si riprenderà su di noi”, ha detto Farkas.

RIMANI INFORMATO. ISCRIVITI!

Novità agricole aggiornate nella tua casella di posta!



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano