Vai al contenuto

Il foie gras può essere spedito di nuovo in California


La battaglia per il foie gras in California continua otto anni dopo che la produzione e la vendita del fegato grasso di pollame è stata vietata nello stato, poiché martedì un tribunale distrettuale ha stabilito che la spedizione della prelibatezza da fuori dello stato è consentita.

Stephen Wilson, giudice distrettuale degli Stati Uniti per il distretto centrale della California, ha affermato nella sua sentenza che, sebbene i prodotti che sono “il risultato dell’alimentazione forzata di un uccello allo scopo di ingrandire il fegato dell’uccello oltre le dimensioni normali” non possono essere venduti nello stato, secondo il California Health and Safety Code emanato nel 2012, quel codice non definisce cosa significhi per “vendita”.

“Piuttosto che determina in modo ampio come la vendita è definita in riferimento a [the health code]l’attenzione della Corte è se lo specifico scenario di fatto presentato dai Querelanti rientri nella portata del regolamento”, ha affermato Wilson nella sentenza.

Quei querelanti sono produttori americani e canadesi di foie gras, che si ottiene congestionando i fegati di anatre o oche. I querelanti includono Hudson Valley foie gras nello Stato di New York e un’associazione di produttori canadesi di foie gras, che hanno citato in giudizio la California sostenendo che il divieto di foie gras aveva comportato una perdita di quasi un terzo delle loro vendite totali.

Wilson ha affermato che il codice sanitario, pur vietando la produzione e la vendita di foie gras, “tace sul possesso, l’importazione o la ricezione di foie gras in California”.

Ha affermato che altri aspetti del California Health & Safety Code, come quello relativo ai prodotti suini, “afferma specificamente che ‘[f]o ai fini della presente sezione, una vendita si considera avvenuta nel luogo in cui l’acquirente prende fisicamente possesso di un articolo.’”

Dal momento che non esisteva un linguaggio simile nel divieto del foie gras, Wilson ha affermato di aver dedotto che non era inteso “per essere letto in modo espansivo oltre la tradizionale comprensione di” venduto in California “.

In altre parole, il foie gras può essere acquistato online e spedito ai consumatori in California, a condizione che vengano soddisfatte determinate condizioni.

Inoltre, Wilson ha detto che l’allora senatore di stato John Burton, autore del disegno di legge, e l’allora governatore Arnold Schwarzenegger, che lo ha firmato in legge, hanno affermato che il codice non era inteso come un divieto totale del foie gras.

“Piuttosto, sia il ramo legislativo che quello esecutivo hanno indicato che l’obiettivo del disegno di legge era prevenire la pratica crudele dell’alimentazione forzata in California”.

I produttori di foie gras hanno a lungo contestato l’argomento secondo cui l’alimentazione forzata di anatre e oche, una pratica che risale all’antico Egitto, è crudele.

La vendita di foie gras nello stato, anche da parte dei ristoranti, è ancora vietata, ma la vendita online e telefonica è ora consentita a condizione che siano soddisfatte le seguenti condizioni:
Il venditore si trova al di fuori della California,

il foie gras acquistato non è in California al momento della vendita,

la transazione viene elaborata al di fuori della California (tramite telefono, fax, e-mail, sito Web o

altrimenti),

il pagamento viene ricevuto ed elaborato al di fuori della California e

il foie gras viene consegnato all’acquirente o a un servizio di consegna di terze parti al di fuori della California, e “[t]lui compagnia di navigazione [or purchaser] successivamente trasporta il prodotto al destinatario designato dall’acquirente”, anche se il destinatario si trova in California.

Il Catskill foie gras Collective, un consorzio di allevatori di anatre a New York e in Canada, ha accolto con favore la sentenza.

“Siamo lieti che la Corte abbia riconosciuto che il divieto fuorviante della California non è mai stato inteso applicarsi ai prodotti di foie gras di produttori fuori dallo stato che vengono spediti a consumatori felici in California”, ha affermato Marcus Henley, vicepresidente di Hudson Valley foie gras in Ferndale, New York

Nikola Smatrakalev, direttore generale in Canada del produttore francese di foie gras Rougié, ha osservato che la data della sentenza è significativa poiché il foie gras è riconosciuto dalla legge francese come parte del patrimonio culturale del paese.

“Questa è una decisione molto gradita dalla Corte il giorno della presa della Bastiglia [July 14]la festa nazionale della Francia”, ha detto Smatrakalev.

Sergio Saravia, presidente di Ferndale, NY, produttore di foie gras La Belle Farm, ha anche preso nota dei tempi della sentenza.

“Questa vittoria è il simbolo del fatto che anche nei momenti più difficili, se restiamo uniti, persevereremo”, ha detto.

I californiani hanno lavorato a lungo per aggirare il divieto di vendita di foie gras. Alcuni ristoratori lo hanno fatto regalandolo, cosa che hanno fatto anche gli chef di Chicago quando il foie gras è stato brevemente bandito in quella città.

Ken Frank, chef-proprietario di La Toque a Napa, in California, è stato citato in giudizio dall’Animal Legal Defense Fund per quella pratica, ma la causa è stata respinta l’anno scorso.

Sebbene la nuova sentenza chiarisca che i californiani possono impossessarsi e consumare foie gras, è ancora illegale per i ristoranti venderlo.

Il Catskill foie gras Collective sta anche combattendo una legge approvata dal Consiglio di New York lo scorso anno che vieta la vendita di foie gras in città. Tale legge dovrebbe entrare in vigore nel 2022.

Contatta Bret Thorn a [email protected]

Seguilo su Twitter: @foodwriterdiary

Correzione: 15 luglio 2020

Questa storia è stata aggiornata con maggiori dettagli su ciò che è necessario per vendere il foie gras in California. Chiarisce inoltre che i ristoranti della California non sono ancora autorizzati a vendere il prodotto.





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano