Vai al contenuto

Il corso d’arte aggiunge un enorme murale agricolo al museo dell’Alabama


Grazie agli studenti d’arte di Auburn, il Museo dell’Alabama orientale di Opelika ora porta un secondo murale che riconosce la ricca storia e i contributi agricoli della regione.

Una classe di 13 studenti e tre artisti assunti hanno dipinto il murale nell’ambito di un progetto semestrale sotto la direzione di Wendy DesChene, una professoressa d’arte della Auburn University. La classe ha iniziato il murale a gennaio e ha recentemente completato l’opera d’arte.

Gli elementi del murale includono Booker T. Whatley e George Washington Carver, professori di agricoltura presso il Tuskegee Institute, ora Tuskegee University. Whatley era noto per lo sviluppo di tecniche come l’irrigazione a goccia, mentre Carver divenne riconosciuto a livello internazionale per la sua promozione del burro di arachidi.

“Ecco perché ci sono le noccioline (nel murale)”, ha detto DesChene con una risata. “Tutto è lassù per un motivo, tranne forse la mucca… e il pollo; rappresentano in un certo senso tutti i simpatici animali da fattoria.

Ha descritto l’opera d’arte come il più grande murale all’aperto su cui abbia mai lavorato, con la classe che lo ha messo insieme come un puzzle dopo averlo dipinto in sezioni su 16 diversi pannelli di un materiale chiamato DesChene “tessuto murale”.

“A volte il pannello era qui e poi il pannello che sarebbe andato proprio accanto ad esso sarebbe stato in un’altra stanza”, ha detto DesChene. “Utilizzeremmo cose come il layout di Instagram per cercare di assicurarci che siano tutti allineati”.

Myra Stephenson, laureata in arte alla Auburn University nel 2021 con una specializzazione in pittura, è stata tra gli artisti che hanno collaborato con la classe.

“È stato davvero divertente lavorare con altre persone e vederle crescere come artisti”, ha detto Stephenson. “Molte di queste persone non hanno mai dipinto prima… quindi vederle dipingere per la prima volta ed essere in grado di creare cose con le loro mani è divertente da guardare”.

Ha detto che i suoi elementi preferiti del murale sono un vestito che ha dipinto su un lato della tela e un contorno di pavone in una pubblicità vintage “pavone”.

“È divertente pensare che qualcosa che hai toccato o su cui hai lavorato sarà lì per chissà quanto tempo e quante persone lo vedranno”, ha detto Stephenson.

Il Caroline Marshall Draughon Center for the Arts & Humanities di Auburn ha guidato i finanziamenti per lo sforzo artistico, stanziando il progetto a un totale di $ 20.000 per il murale lungo 35 piedi e alto 14 piedi a condizione che fosse completato in un semestre.

“Il nostro centro è stato onorato di supportare questo progetto con la professoressa DesChene e i suoi studenti”, ha affermato Mark Wilson, direttore del Caroline Marshall Draughon Center. “Per loro essere in grado di farcela soprattutto entro un semestre è piuttosto degno di nota, penso.”

Glenn Buxton, direttore e curatore del Museum of East Alabama, ha affermato che il murale sarebbe arrivato da molto tempo. In origine, l’arte doveva occupare il muro di Avenue A, dipinta da una classe d’arte Auburn guidata dall’artista in visita a New York Esteban del Valle.

“Erano entrati e hanno finito il muro, hanno montato la griglia, avevano già le vernici qui e avevano i loro sollevatori lì per dipingere”, ha detto Buxton. “E quando si sono preparati per iniziare, il COVID ha colpito e l’università ha chiuso tutto”.

Da allora il museo ha avuto l’artista Chris Johnson Columbus, Georgia, di dipingere un murale sul muro in omaggio ad altri personaggi storici e industriali locali, che ha completato a marzo sull’altro lato del museo. Ma nell’autunno 2021 è riapparsa l’opportunità per gli studenti di Auburn di contribuire quando Buxton è stato informato che l’università aveva ancora i soldi per finanziare un murale per il museo. A sua volta, ha informato l’università che un piccolo padiglione era stato costruito per Old Nancy, un motore a trazione a vapore Case del 1904 che il museo ha ricevuto di recente in donazione.

“Ho detto che sarebbe stato l’ideale trasformarlo in una mostra agricola e sarebbe bello avere un murale su quel muro”, ha detto Buxton. “Wendy è venuta con la sua classe e li ho portati attraverso il museo e ho detto loro cose che avevo immaginato (essere nel murale), ma spettava a loro progettare come appariva”.

DesChene ha detto che il design finale doveva essere abbinato ai colori della Vecchia Nancy, che è arrivato non molto tempo dopo che la classe ha iniziato a dipingere.

“La nostra combinazione di colori si basa sul rendere Old Nancy il miglior aspetto possibile, quindi c’è molto nero, ci sono accenti di rosso e c’è il verde”, ha detto DesChene. “La vecchia Nancy è stata usata per molto tempo come generatore per una segheria… e, naturalmente, anche il legname è molto importante in questa zona. Quindi tutto nel murale ha una sorta di connessione con (East Alabama).”

Il murale potrebbe essere stato un veicolo per gli studenti per migliorare le loro capacità pittoriche con l’arte pubblica, ma le persone coinvolte nel progetto affermano che il suo scopo era anche quello di forgiare l’interazione tra gli studenti Auburn e la loro comunità.

“Vogliamo sempre avere quanti più progetti possibili) in cui studenti e membri della comunità possano trarre vantaggio l’uno dall’altro”, ha affermato Wilson. “Non c’è modo migliore per farlo che offrire agli studenti un’opportunità nel mondo reale per assicurarsi di avere la propria visione di ciò che l’arte pubblica e l’arte comunitaria possono essere”.

Stephenson ha affermato che il progetto è stato un ottimo modo per lei e per gli studenti attuali di donare al museo mentre imparava la storia nel processo.

“È divertente pensare che qualcosa che hai toccato o su cui hai lavorato sarà lì per chissà quanto tempo e (chi) sa quante persone lo vedranno”, ha detto. “È stato davvero bello vedere tutto insieme perché non pensi davvero a quanto sia tutto agricolo mentre sei qui perché Auburn è (diventato) così professionale con gli appartamenti.”

La città di Opelika celebrerà il murale in una cerimonia il 12 maggio presso il Museum of East Alabama, con il pubblico invitato a partecipare e gustare gratuitamente cibo e bevande. La cerimonia riconoscerà anche il murale di Johnson sul lato dell’Avenue A del museo.





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano