Vai al contenuto

I prezzi del riso stanno aumentando tra l’aumento dell’inflazione alimentare e il divieto di esportazione

I prezzi del riso stanno aumentando tra l'aumento dell'inflazione alimentare e il divieto di esportazione


Le risaie della ragnatela a Flores, Indonesia. L’indice dei prezzi alimentari dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura mostra che i prezzi internazionali del riso sono in aumento per il quinto mese consecutivo per raggiungere il massimo di 12 mesi, secondo gli ultimi dati di maggio pubblicati la scorsa settimana.

Tanutkij Wangsittidej

I prezzi dei generi alimentari sono aumentati negli ultimi mesi. E il riso, un alimento base in gran parte dell’Asia, potrebbe essere il prossimo passo, hanno affermato gli osservatori del settore.

I prezzi di molti alimenti, che vanno dal grano e altri cereali alla carne e agli oli, sono aumentati vertiginosamente. Ciò è stato determinato da una serie di fattori, tra cui l’aumento del costo dei fertilizzanti e dell’energia nell’ultimo anno, nonché la guerra Russia-Ucraina.

Divieti di esportazione di prodotti alimentari o gravi interruzioni hanno incluso quelli provenienti dall’India (grano), dall’Ucraina (grano, avena e zucchero, tra gli altri) e dall’Indonesia (olio di palma).

Il riso potrebbe essere il prossimo in linea. L’indice dei prezzi alimentari dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura mostra già i prezzi internazionali del riso strisciando per il quinto mese consecutivo per raggiungere un massimo di 12 mesisecondo gli ultimi dati di maggio pubblicati la scorsa settimana.

A dire il vero, la produzione di riso è ancora abbondante, hanno affermato gli esperti. Ma l’aumento dei prezzi del grano e i costi generalmente più elevati dell’agricoltura renderebbero i prezzi del riso degni di essere monitorati in seguito.

Quindi c’è un argomento per dire … se il mercato indica un aumento dei prezzi, perché gli agricoltori non dovrebbero beneficiare di un aumento dei prezzi?

Nafees Meah

Istituto internazionale di ricerca sul riso

“Dobbiamo monitorare i prezzi del riso in futuro, perché l’aumento dei prezzi del grano potrebbe portare a una qualche sostituzione con il riso, aumentando la domanda e abbassando le scorte esistenti”, ha affermato Sonal Varma, capo economista della banca giapponese Nomura.

Rischio protezionismo

Le misure protezionistiche “aggravano effettivamente le pressioni sui prezzi a livello globale per vari motivi”, ha detto alla CNBC “Segnali stradali Asia.“I costi di mangimi e fertilizzanti per l’agricoltura sono già in aumento e i prezzi dell’energia si stanno aggiungendo ai costi di trasporto”, ha aggiunto.

“Quindi c’è il rischio di vedere più protezionismo da parte dei paesi”, ha affermato Varma.

Tuttavia, ha affermato che i rischi per il riso sono ancora bassi poiché le scorte globali di riso sono ampie e i raccolti in India dovrebbero essere buoni quest’estate.

“In questo momento, sarò molto più preoccupato dal fatto che l’India schiaffeggerà un divieto all’esportazione di riso nelle prossime settimane, come stavano pensando dopo il grano e lo zucchero”, ha detto alla CNBC David Laborde, ricercatore senior presso l’International Food Policy Research Institute .

India e Cina sono i primi due produttori mondiali di riso, rappresentando più della metà del totale mondiale, secondo il World Economic Forum. Il Vietnam è il quinto più grande, mentre la Thailandia è al sesto posto.

L’India ha imposto divieti all’esportazione di grano a maggio, adducendo la necessità di “gestire la sicurezza alimentare generale del paese”. Ha anche schiaffeggiato le restrizioni sullo zucchero pochi giorni dopo il divieto del grano.

Sono preferibili aumenti di prezzo?

Laborde ha affermato che un aumento dei prezzi sarebbe di gran lunga preferibile a qualsiasi divieto di esportazione.

“Dovremmo davvero distinguere tra un aumento dei prezzi che compensi i costi più elevati e andrà a beneficio degli agricoltori (e li aiuterà a produrre), da un divieto di esportazione” che spinge i prezzi al rialzo sui mercati mondiali ma spinge i prezzi al ribasso sui mercati interni, ha affermato.

Nafees Meah, rappresentante regionale per l’Asia meridionale presso l’International Rice Research Institute, ha aggiunto che i costi energetici, in aumento a livello globale, rappresentano una parte importante dei costi di produzione del riso.

“Quindi c’è un argomento per dire … se il mercato indica un aumento dei prezzi, allora perché gli agricoltori non dovrebbero beneficiare di un aumento dei prezzi?” Nafees ha detto alla CNBC “Squawk Box Asia.

Ma un aumento dei prezzi del riso avrebbe gravi ripercussioni su molti in Asia, che è il principale consumatore dell’alimento di base.

“Quindi nella regione del sud-est asiatico del Pacifico, paesi come Timor Est, Laos, Cambogia e, naturalmente, luoghi come l’Indonesia, che [has a] una popolazione molto numerosa, e molti dei quali sono insicuri dal punto di vista alimentare, saranno piuttosto gravemente colpiti se i prezzi continueranno a salire e rimarranno a questi livelli molto alti”, ha affermato Nafees.

Molto al di sopra dei livelli pre-pandemici

L’indice dei prezzi alimentari delle Nazioni Unite ha mostrato che i prezzi sono ora del 75% al ​​di sopra dei livelli pre-pandemia, ha affermato Frederique Carrier, amministratore delegato e capo della strategia di investimento di RBC Wealth Management.

“La carenza di manodopera legata alla pandemia e l’invasione russa dell’Ucraina hanno aggravato la situazione sia riducendo l’approvvigionamento alimentare che spingendo ulteriormente i prezzi dell’energia”, ha scritto in un rapporto di giugno.

Circa un terzo dei costi di produzione alimentare sono legati all’energia, ha affermato Carrier. I fertilizzanti, in particolare, sono molto energivori da produrre e i prezzi sono aumentati vertiginosamente rispetto allo scorso anno.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it_ITItaliano