Vai al contenuto

I ministri dell’agricoltura georgiano e moldavo parlano di “sfide comuni” sulla scia delle offerte dell’UE

I ministri dell'agricoltura georgiano e moldavo parlano di "sfide comuni"


Georgia e Moldova si trovano ad affrontare “sfide comuni” sulla scia della candidatura formale dei due paesi all’adesione all’Unione europea dopo l’invasione russa dell’Ucraina, ha affermato Otar Shamugia, ministro georgiano dell’Agricoltura, sottolineando l’importanza di un “esito positivo” delle domande sabato per i due stati.

Shamugia ha incontrato il suo omologo moldavo Viorel Gherciu a Vision for the Future: Transition to Digital Agriculture, una riunione ministeriale che riunisce funzionari del settore nella capitale dell’Azerbaigian, Baku. I due ministri hanno esaminato il significato degli “sforzi congiunti” nella loro integrazione nell’UE, nonché la condivisione di esperienze tra le agenzie dei loro due stati.

La Georgia esprime la propria disponibilità a una più stretta cooperazione [with Moldova] in vari campi, compreso il commercio e le relazioni economiche”, ha affermato Shamugia durante l’incontro.

Il ministro moldavo, a sua volta, ha sottolineato l’importanza della “cooperazione attiva” tra le agenzie di vinificazione, frutticoltura e protezione delle piante, affermando che il rispetto delle disposizioni dell’UE e la condivisione di esperienze Moldova e Georgia “ottennero un successo comune”.

All’ordine del giorno della riunione c’erano anche questioni relative alla diversificazione dei mercati dei cereali e alla sicurezza alimentare.

Il ministro georgiano ha anche pronunciato un discorso alla conferenza ministeriale oggi, sollevando il tema degli sforzi del suo paese nel campo della digitalizzazione dell’agricoltura e osservando che la Georgia è “aperta alla collaborazione con i partner internazionali e alla condivisione delle migliori pratiche”.

Shamugia ha anche tenuto un incontro con il suo omologo azero, Inam Karimov, così come Qu Dongyu, Direttore Generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura, e Pau Roca, Direttore Generale dell’Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino.

(function (d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) { return; } js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano