Vai al contenuto

I membri di Amazon Prime fanno causa alla società per aver interrotto la consegna gratuita di cibi integrali

I membri di Amazon Prime fanno causa alla società per aver interrotto la consegna gratuita di cibi integrali


  • I membri di Amazon Prime hanno intentato una causa contro la società per aver posto fine alla consegna gratuita di Whole Foods.
  • I membri Prime hanno avuto il vantaggio fino all’anno scorso, quando Amazon ha iniziato ad addebitare loro $ 9,95 per ordine.
  • Recenti cause legali affermano che Amazon ha ingannato i clienti Prime nell’apportare il cambiamento.

I membri di Amazon Prime non sono contenti che il loro vantaggio di consegna gratuita di Whole Foods sia stato eliminato e ora alcuni stanno portando la loro frustrazione in tribunale.

Diversi membri di Prime hanno intentato causa contro Amazon per la sua decisione di smettere di offrire la consegna gratuita dai negozi Whole Foods.

Nel 2018 Amazon annunciato offrirebbe ai membri Prime la consegna gratuita di due ore su generi alimentari Whole Foods per ordini per un totale di $ 35 o più. Nell’ottobre 2021, l’azienda ha sospeso il vantaggio, schiaffeggiando una commissione di $ 9,95 sugli ordini Whole Foods di tutti i membri Prime.

In una proposta di azione collettiva presentata a fine maggio, due querelanti affermano che Amazon “è coinvolta in pratiche commerciali sleali, ha violato il suo dovere di buona fede e ha privato i membri Prime del beneficio del loro accordo” apportando la modifica. Dicono che Amazon avrebbe dovuto ridurre di conseguenza il costo di un abbonamento Prime, oppure offrire ai membri un rimborso, dopo aver eliminato il vantaggio.

“Le persone si sono iscritte a beneficio di Amazon Prime per fornire la consegna gratuita di Whole Foods, in un momento in cui la maggior parte evitava di andare nei negozi, e lo fa ancora”, ha detto Thiago Coelho, un avvocato dello studio legale Wilshire a Los Angeles che rappresenta i querelanti Insider. “Togliere quel vantaggio da quelle persone dopo aver guadagnato membri aggiuntivi e quote di mercato riguarda qualsiasi membro che è stato indotto a registrarsi esattamente per quel motivo”.

In una seconda azione legale presentata a giugno, l’attore afferma che Amazon ha ingannato i clienti con false dichiarazioni di “Consegna gratuita” e “Consegna gratuita di generi alimentari in 2 ore”. La causa sostiene che Amazon ha utilizzato il “prezzo a goccia”, che si verifica quando all’inizio viene rivelata solo una parte del prezzo di un prodotto, mentre altre commissioni rimangono nascoste fino alla fine del processo di acquisto.

“Amazon si impegna in uno schema pubblicitario esca e cambia non rivelando la commissione di servizio di $ 9,95 insieme al prezzo pubblicizzato dei prodotti alimentari Whole Foods”, ha affermato la causa. “Amazon pubblicizza i generi alimentari di Whole Foods a un certo prezzo e poi applica una “tariffa di servizio” obbligatoria più avanti nel processo di ordinazione, dopo che il consumatore ha già investito nel processo di ordinazione”.

Gli abbonamenti Amazon Prime sono recentemente diventati più costosi. A marzo, l’azienda aumentato il costo di un abbonamento annuale da $ 119 a $ 139 e un abbonamento mensile da $ 12,99 a $ 14,99. Amazon in precedenza ha aumentato il prezzo dell’abbonamento Prime due volte, una volta nel 2014 e una volta nel 2018.

I querelanti in entrambi i casi e Amazon non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento di Insider.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano