Vai al contenuto

I conigli hanno una buona vista

I conigli hanno una buona vista

Vista

Gli occhi di un coniglio sono la sua più grande risorsa quando affronta i predatori. Convesso, situato nella parte superiore della testa, può coprire un campo visivo di oltre 300 gradi intorno e gran parte dello spazio sopra. Un campo visivo così ampio protegge dagli attacchi da terra e dall’aria.

Sfortunatamente, lo svantaggio di un tale campo visivo è il “punto cieco” proprio davanti al naso. Un coniglio può spesso innamorarsi di cibo sdraiato davanti al suo muso poiché ha la vista peggiore da vicino. Quando vuole guardare qualcosa, il coniglio spesso si posizionerà di lato per migliorare il suo raggio visivo.

Il coniglio in miniatura è un animale domestico popolare, essendo un coniglio europeo addomesticato. Discende dal coniglio selvatico che originariamente abitava la Spagna. I lavori per il suo allevamento sono iniziati nel 20° secolo, concentrandosi sull’ottenimento di un piccolo animale dal carattere amichevole. Come vedono il mondo i conigli e come lo vede il coniglio in miniatura? Possono vedere bene di notte? Come è costruito l’occhio del coniglio?

La vista è uno dei sensi più essenziali in un coniglio, che ne garantisce la sopravvivenza nel suo ambiente naturale. Per svolgere questa funzione, gli occhi del coniglio sono posizionati ai lati della testa e hanno una grossa dimensione e una convessità adeguata. Distinguere i singoli colori è oggetto di dibattito tra gli scienziati.

Tuttavia, si sospetta che il coniglio veda un po’ sfocato, granuloso e prevalentemente bianco e nero, sebbene possa percepire il blu, il giallo, il rosso e il verde. La patologia dell’occhio di coniglio comprende malattie come il glaucoma, la cataratta, la congiuntivite, l’ulcerazione corneale e il blocco dei dotti lacrimali. Tutte queste malattie richiedono l’intervento immediato di un veterinario specializzato in oftalmologia.

L’occhio di un coniglio

Vista

È grande, rotondo, convesso e posizionato lateralmente sulla testa. A causa di questa posizione degli occhi, il coniglio ha un campo visivo di oltre 300 gradi ma ha difficoltà a vedere gli oggetti vicino al naso (punto cieco). Per stare all’erta, questi animali sbattono le palpebre solo poche volte all’ora.

Una caratteristica distintiva degli occhi di coniglio è la presenza di un otturatore (terza palpebra), che protegge ulteriormente gli occhi e garantisce una corretta lubrificazione. Le pupille del coniglio non sono adattabili, quindi non sono le migliori a vedere in piena o bassissima luce.

Visione dei colori nel coniglio

Vista

Sebbene molte persone si siano chieste quali colori percepisce il coniglio, fino ad oggi non si conosce una risposta chiara. La maggior parte degli scienziati sostiene la posizione secondo cui i conigli possono distinguere tra blu e giallo e rosso e verde, ma vedono principalmente in bianco e nero il mondo che li circonda. L’immagine che percepiscono è sfocata e sgranata.

Caratteristiche costruttive

Vista

Probabilmente vorrai saperne di più sull’anatomia del coniglio. Il bulbo oculare del coniglio è gigante e di forma sferica. La sua struttura è identica a quella del bulbo oculare di molti altri animali. Si trova in orbita ed è collegato al cervello dal nervo ottico. All’interno del bulbo oculare ci sono agenti rifrangenti (lente, corpo vitreo, contenuto delle camere anteriore e posteriore), guaine e nervi con vasi.

Il bulbo oculare include 3 palpebre. Queste sono la tradizionale palpebra superiore e inferiore e la seconda palpebra, che si trova nell’angolo interno dell’occhio. La terza palpebra è necessaria per proteggere le ghiandole sebacee. La ghiandola lacrimale si trova nell’angolo temporale dell’occhio.

Sette muscoli sono responsabili del movimento oculare: 4 dritti, 2 obliqui e 1 retrattore del bulbo oculare. C’è uno spesso rivestimento sulla superficie dell’occhio che aiuta a idratare e preservare la mela. Grazie a questo rivestimento, i conigli raramente sbattono le palpebre.

Visione notturna nel coniglio

Vista

Come vedono i conigli di notte? Come vede un coniglio in miniatura durante il giorno? I fotorecettori dominanti nell’occhio del coniglio sono i bastoncelli, grazie ai quali questi animali possono vedere bene all’alba e al tramonto nella cosiddetta penombra. Sono decisamente meno bravi a vedere di giorno e di notte.

Tuttavia, non è esatto affermare che il tuo coniglio abbia un’eccellente visione notturna. Anche se possono avere una vista migliore della nostra, non è esattamente difficile perché non vediamo assolutamente nulla a causa dell’essere animali diurni che non dormono durante il giorno.

La verità è che la visione diurna e notturna di un coniglio è probabilmente di qualità simile e la struttura del suo occhio fa apparire il lato del porcellino granuloso o addirittura sfocato di notte. Tuttavia, possono anche usare gli altri sensi per raccogliere più informazioni sul loro ambiente.

C’è una spiegazione scientifica per queste differenze nella loro visione. Come in tutti gli animali, la qualità della vista di un coniglio è determinata dai suoi coni e bastoncelli. I coni scelgono la qualità e il colore in cui eccellono i nostri occhi, mentre le aste valutano la sensibilità al porcellino.

I conigli hanno più bastoncelli, il che rende i loro occhi migliori dei nostri di notte, consentendo loro di individuare forme e movimenti sfocati, ma peggio durante il giorno perché devono fare i conti con l’abbagliamento.

Come verificare se il tuo coniglio può vedere?

Se sospetti che il tuo coniglio abbia un problema alla vista, visita un oculista veterinario. Solo una consulenza con uno specialista può dissipare i nostri sospetti e garantire la migliore gestione dei problemi di vista.

Malattie degli occhi di coniglio

Vista

Le cause più comuni di malattie degli occhi nei conigli ci sono fattori genetici, cattiva alimentazione e cure e infezioni batteriche. Pertanto, dovremmo somministrare regolarmente vitamine ai nostri animali domestici e cercare cibo di alta qualità. Dovremmo anche occuparci della pulizia della gabbia in modo che batteri e virus non si sviluppino lì.

Tuttavia, le malattie degli occhi spesso compaiono comunque, tra cui congiuntivite, ulcerazione corneale, dotti lacrimali ostruiti, glaucoma e cataratta.

  • La congiuntivite è causata da un’infezione batterica e richiede una terapia antibiotica opportunamente selezionata.
  • Ulcerazione corneale è una condizione dolorosa causata da fattori esterni (danni meccanici, corpi estranei) o interni (problemi di salute del corpo). Richiede una visita dal veterinario e un trattamento farmacologico.
  • Il blocco dei dotti lacrimali provoca problemi dentali o infiammazioni. Ci vuole del tempo prima che il veterinario tratti la condizione e le lacrime irrigano correttamente l’occhio
  • Il glaucoma è causato dall’aumento della pressione intraoculare, che distrugge la retina. Può portare alla cecità. La terapia antibiotica o la chirurgia sono metodi noti che possono trattare con successo questa condizione.
  • La cataratta è l’opacità del cristallino dovuta a fattori genetici, una storia di glaucoma, malattie della retina, diabete o persino una cattiva alimentazione. Altrimenti noto come cataratta. Per questa malattia è necessario un intervento chirurgico agli occhi.

I conigli preferiscono l’oscurità?

Vista

Anche se abbiamo stabilito che il tuo coniglio vede altrettanto bene nell’oscurità nera come la pece e a mezzogiorno nei giorni più soleggiati, è essenziale considerare anche ciò che lo rende più felice. Questa è una domanda più complessa di quanto si possa pensare, poiché può dipendere dalle circostanze.

Ogni coniglio può anche avere le sue preferenze. I conigli selvatici preferiscono gli spazi bui perché trascorrono molto tempo nelle tane, dove sono più al sicuro. L’oscurità fornisce loro la copertura di cui hanno bisogno per sopravvivere, quindi probabilmente lo associano a pace e meno ansia.

Il tuo coniglio domestico, tuttavia, non avrà questa esperienza. Probabilmente assocerà il lato del porcellino alla luce del giorno con il trascorrere del tempo con te ed essere felice e al sicuro.

Altri sensi del coniglio

Vista

Cosa si sa degli altri sensi in un coniglio? Sicuramente molto importanti per l’orientamento e la termoregolazione sono le orecchie, l’organo dell’udito. Il orecchie di un coniglio sono di notevoli dimensioni e, con piccole eccezioni (ariete), si attaccano verso l’alto.

L’udito aiuta a riconoscere il pericolo e lo fa con estrema precisione poiché la sua portata è di 33.000 Hz (nell’uomo è di 22.000 Hz). Un’altra funzione fondamentale delle orecchie di coniglio è la termoregolazione: l’emissione di calore in eccesso.

Udito

Le orecchie lunghe, rialzate e mobili del coniglio sono il suo attributo più riconoscibile. Le orecchie del coniglio possono ruotare indipendentemente e scansionare l’ambiente in un ampio cerchio. Un leggero fruscio, lo schiocco di un ramoscello, viene immediatamente captato dal sensibile apparecchio acustico.

I conigli possono sentire tra 360 e 42.000 Hz. Le razze con le orecchie cadenti non possono vantare un udito altrettanto buono, ma si tratta principalmente di specie riproduttive. Inoltre, le orecchie lunghe servono al coniglio per la termoregolazione.

Odore

Vista

Il naso del coniglio è uno strumento suscettibile. Muovendo le narici, il coniglio respira e riconosce gli odori e cerca potenziali fonti di pericolo. Il naso di un coniglio è composto da 50 milioni di recettori, dieci volte più di quello umano. Il coniglio può riconoscere un predatore dall’olfatto prima di scoprirlo di vista.

Il naso è usato dal coniglio per riconoscere il terreno e i feromoni nell’aria. Gran parte del comunicazione all’interno della specie è fatto dall’olfatto. L’acuità nasale straordinaria spesso interferisce con la vita di un coniglio domestico, poiché gli odori solidi che fluttuano intorno possono causare problemi respiratori al coniglio.

Tocco

Il senso del tatto di un coniglio è soddisfatto principalmente dai lunghi baffi situati intorno al naso, vicino alle guance e agli occhi. I baffi catturano le vibrazioni dell’ambiente, informando il coniglio degli ostacoli. Questo è ottimo per aiutare l’animale a navigare nell’oscurità.

Gusto

Vista

Il senso del gusto di un coniglio si basa su 17.000 papille gustative che gli consentono di distinguere tra dolce, amaro, salato e acido. I conigli tendono ai cibi dolci, che non sempre li servono bene.

In natura, possono discriminare tra piante velenose e commestibili, ma questo istinto non funziona più nella consanguineità. Questa è un’informazione essenziale affinché i proprietari stiano attenti al cibo del coniglio quando sono nel prato.

#conigli #hanno #una #buona #vista

https://rabbits.life/wp-content/uploads/2022/04/Eyesight-3.jpg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano