Vai al contenuto

Hanno coltivato i loro lavori agricoli e il loro amore


Julia Hohenberg e James Gibbons stavano svolgendo ciascuna ricerca agricola a circa 7.000 miglia da casa quando si sono scoperti l’un l’altro.

Julia, originaria della California, e James, cresciuto a Ozark, lavoravano entrambi presso l’Istituto internazionale di agricoltura tropicale nello stato di Oyo, in Nigeria, nel 1982.

“Eravamo entrambi post-dottorati”, dice Julia, “ed entrambi avevamo contatti che ci hanno permesso di andare a fare ricerca in questo centro internazionale”.

Julia ha completato il suo dottorato di ricerca in suolo e nutrizione delle piante presso l’Università della California a Davis, e James ha terminato il suo in miglioramento genetico delle piante presso l’Università dell’Arkansas a Fayetteville. Il loro lavoro consisteva nel migliorare le colture alimentari indigene della zona, come i fagioli dall’occhio, il mais e la manioca.

“Sono andata a lavorare nel programma di fagioli e James è andato a lavorare nel programma di riso”, dice.

L’istituto era un’area di ricerca indipendente di 1.000 acri, spiega Julia, con laboratori, aree di servizio e ricreative per le persone che vi lavoravano, generatori elettrici e approvvigionamento idrico propri.

A James e Julia è stato assegnato un Maggiolino Volkswagen per spostarsi, anche in campi remoti dove avrebbero guidato verso i campi fuori dall’istituto per lavorare con le squadre su esperimenti sui raccolti.

I lavoratori dell’istituto socializzavano spesso, incontrandosi in piscina, incontrandosi per le feste o andando nella città più vicina per esplorare.

“Potresti provare a comprare generi alimentari”, dice Julia. “Potresti andare il sabato mattina e vedere cosa avevano. Il venerdì l’Università di Ibadan era un posto carino dove andare. Avevano un posto dove potevi andare a ballare. E c’era sempre qualcosa da fare all’istituto”.

Molti dei loro amici e colleghi hanno partecipato allo stesso ballo a cui sono andati il ​​giorno di San Valentino del 1983, ma quella era la prima volta che uscivano in un appuntamento ufficiale.

Cominciarono a trascorrere del tempo insieme il più spesso possibile, a visitare il Benin o ad andare in spiaggia in Togo.

“Avevamo un gruppo di amici che avrebbero viaggiato in Nigeria e quindi siamo andati con il nostro gruppo di amici”, dice James. “Sua madre ha viaggiato molto e così una volta dopo che ci siamo conosciuti siamo andati in Togo ed è stato allora che ho chiesto a sua madre la sua mano in matrimonio”.

Hanno comprato un anello di fidanzamento da un venditore sulla spiaggia del Togo.

Julia e James si sono sposati il ​​3 novembre 1983.

“Finalmente abbiamo organizzato un giorno in cui avremmo potuto celebrare questo matrimonio e si è scoperto che era a metà settimana, quindi dovevamo togliere il lavoro”, dice Julia. “Avevamo solo programmato di andare, e poi tutti quelli con cui abbiamo lavorato – l’intero istituto – all’improvviso sono venuti tutti con noi”.

Colleghi di diverse nazionalità hanno assistito alla loro cerimonia civile presso il municipio e hanno offerto cibi, doni e tradizioni delle loro culture per una celebrazione.

“I tedeschi ci hanno procurato due cavalletti, un tronco e una sega per due uomini e abbiamo dovuto tagliare il tronco a metà per dimostrare che potevamo fare qualcosa insieme”, dice.

Hanno procurato il tessuto per l’abito da sposa tradizionale nigeriano per entrambi, ma realizzare l’abito di James – pantaloni fluenti e un top lungo e ondulato – ha richiesto la maggior parte della loro fornitura di tessuto, quindi Julia ha invece preso in prestito un vestito dalla sua damigella d’onore tedesca. “Abbiamo ricevuto orchidee da uno scienziato indonesiano che ha lavorato lì e poi c’è stato un birmano che ha cantato una canzone nuziale birmana e gli inglesi sono venuti con la loro torta nuziale di marzapane”, dice.

Dopo il matrimonio c’è stato un pasto americano.

“Abbiamo deciso di dare da mangiare a tutti pollo fritto e insalata di patate”, dice Julia. “Poi abbiamo mangiato cibo nigeriano per i nostri equipaggi – per il suo equipaggio e per il mio equipaggio – e li abbiamo mangiati dappertutto per pranzo”.

Sono andati in luna di miele in Camerun, dove James stava lavorando a un progetto di riso.

“Mi hanno semplicemente mandato con lui e ci siamo presi un paio di giorni di ferie per quel viaggio”, dice Julia. “Il Camerun è un paese davvero bellissimo. È stato un viaggio piacevole”.

James e Julia hanno terminato i loro impegni di lavoro di due anni in Nigeria e si sono trasferiti in un’area remota della Colombia per lavorare con un istituto gemello.

Successivamente tornarono a casa in Arkansas per alcuni anni prima di tornare in Colombia una seconda volta.

Quando i loro figli si avvicinavano all’età del liceo, sono tornati in Arkansas per poter finire gli studi qui. La loro figlia, Nora Gibbons, vive a Santa Fe. NM; il loro figlio, Andrew Gibbons, vive a Little Rock.

James e Julia hanno visitato l’Arkansas per le vacanze circa un mese dopo il loro matrimonio. Julia incontrò la famiglia di James per la prima volta e ci fu un ricevimento di matrimonio per loro a Ozark. Durante quel viaggio, hanno scelto nuove fedi nuziali in una gioielleria a Fayetteville.

“Sono un genetista e gli anelli sembrano fili di DNA”, dice James.

Hanno mantenuto la loro voglia di viaggiare nel corso degli anni, rivisitando i luoghi in cui sono stati ed esplorandone di nuovi. Non aspettano un’occasione speciale per mettersi in viaggio.

“Diciamo solo, ‘Oh, è ora di fare un viaggio'”, dice Julia.

Se hai una storia interessante su come ci siamo incontrati o se conosci qualcuno che ce l’ha, chiama il numero (501) 425-7228 o invia un’e-mail:

[email protected]



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano