Vai al contenuto

Gli chef francesi di New York non sudano il divieto di foie gras

Gli chef francesi di New York non sudano il divieto di foie gras


Stanno lottando per il loro diritto al foie gras.

Gli chef di Manhattan si rifiutano di correre e sottrarsi all’imminente divieto della Grande Mela sulla prelibatezza del fegato d’oca – e sono entusiasti di una recente causa intentata da due fattorie dello stato settentrionale, La Belle e Hudson Valley foie gras, che cercano di annullare il divieto, che è stato approvato nel 2019 ed entrerà in vigore a novembre.

“Nel momento in cui è stata avviata la causa, l’abbiamo inviata a tutti i nostri clienti del ristorante, a tutti gli chef interessati al foie gras“, ha affermato Ariane Daguin, fondatrice di D’Artagnan, una distribuzione nazionale di carne e selvaggina con sede nel New Jersey azienda. “C’erano persone che ci dicevano: ‘Come posso aiutare?’ Quindi è un ottimo segno”.

Sergio Saravia, Il Presidente dell'Azienda Agricola La Belle
Sergio Saravia è il presidente di La Belle Farm, una delle due aziende agricole che hanno intentato una causa contro il divieto di foie gras.

Marco Moreira, chef esecutivo e proprietario del ristorante francese Tocqueville vicino a Union Square, ha dichiarato: “Stiamo lavorando a un nuovo menu e stiamo pianificando di avere il foie gras nel menu, come sempre. Di sicuro non rallenteremo presto”.

Il foie gras, un tipo di patè francese, è fatto con i fegati ingrassati di anatre o oche, che vengono alimentati forzatamente. Attivisti per i diritti degli animali dietro il divieto chiamano disumano l’uso dei tubi per l’alimentazione forzata degli animali e dicono che il foie gras è crudele.

“Penso che il divieto di vendita coglierà di sorpresa molti residenti di New York”, ha affermato l’avvocato Edward Phillips, che rappresenta le fattorie nella causa della Corte Suprema di Manhattan. “La pandemia è iniziata poco dopo che il consiglio comunale ha emanato la legge locale 202 alla fine del 2019. Comprensibilmente, i ricordi di questa legge sbagliata saranno ormai sbiaditi”.

Izzy Yanay (R), vicepresidente e direttore generale dell'Hudson Valley <a href=foie gras, parla con uno dei suoi dipendenti dell’Hudson Valley Duck Farm” class=”wp-image-22451277″ srcset=”https://nypost.com/wp-content/uploads/sites/2/2022/05/foie-gras-fight-getty-04.jpg?quality=75&strip=all&w=1535 1536w, https://nypost.com/wp-content/uploads/sites/2/2022/05/foie-gras-fight-getty-04.jpg?quality=75&strip=all 1024w, https://nypost.com/wp-content/uploads/sites/2/2022/05/foie-gras-fight-getty-04.jpg?quality=75&strip=all&w=512 512w” sizes=”(max-width: 1024px) 100vw, 1024px”/>
Izzy Yanay (a destra), vicepresidente e direttore generale dell’Hudson Valley foie gras, parla con uno dei suoi dipendenti dell’Hudson Valley Duck Farm.
DON EMMERT/AFP tramite Getty Images

Le fattorie saranno costrette a licenziare centinaia di lavoratori se il divieto entrerà in vigore, secondo i documenti del tribunale.

Moreira, il cui ristorante riaprirà a luglio dopo una ristrutturazione, ha affermato che gli chef chiedono il patè.

“Ovviamente tutti sono molto curiosi di sapere cosa accadrà, specialmente gli chef”, ha detto Moreira. “Speriamo che questo venga annullato. Abbiamo ancora qualche mese”.

fegato grasso
Il foie gras è un tipo di patè francese prodotto dall’alimentazione forzata delle anatre.
DON EMMERT/AFP tramite Getty Images

“Penso che la gente ami il fatto che sia delicato, ricco, incomparabile in termini di consistenza e sapore”, ha affermato Daniel Boulud, il famoso ristoratore che gestisce sette ristoranti a Manhattan, tra cui il Daniel, stellato Michelin, sulla East 65th. Ha notato che anche polli e mucche sono sottoposti a “alimentazione controllata”.

I ristoratori hanno detto che stanno aspettando di vedere se il divieto effettivamente si realizza. Il Dipartimento statale dell’agricoltura e dei mercati, che in una prima opinione ha ritenuto che il divieto violerebbe la legge statale, ha affermato che sta ancora rivedendo il divieto e potrebbe porre un freno ad esso.

Un portavoce della consigliera comunale Carlina Rivera, che ha sponsorizzato la legislazione, non ha risposto a un messaggio di The Post.

Un dipendente dà da mangiare a un'anatra all'Hudson Valley Duck Farm
I documenti del tribunale affermano che le fattorie saranno costrette a licenziare centinaia di lavoratori se il divieto entrerà in vigore.
DON EMMERT/AFP tramite Getty Images

“Il foie gras è stato una prelibatezza per migliaia di anni”, ha detto Boulud. “Ci sono problemi più grandi in America di cui preoccuparsi rispetto al foie gras“.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano