Vai al contenuto

Elisabeth Borne annuncia misure per evitare una situazione “ingestibile” quest’estate


Elisabetta Borneviaggiando giovedì a Sandillon, nel Loiret, in una fattoria colpita dalla siccità, ha assicurato che il suo governo è “determinato ad agire per evitare che la situazione si deteriori” e “sostenere finanziariamente gli agricoltori”.

Visitando questa azienda di 230 ettari, situata tra Beauce e Sologne e specializzata in cereali, fragole e asparagi, il presidente del Consiglio ha parlato a lungo con un giovane agricoltore che le ha spiegato che “quest’anno la siccità era iniziata presto”.

“Stiamo adottando misure per gestire la risorsa idrica ed evitare che la situazione diventi ingestibile quest’estate”, ha spiegato Élisabeth Borne, accompagnata dal ministro dell’Agricoltura Marc Fesneau e dal ministro per la Transizione ecologica Amélie de Montchalin. .

Questo contenuto è bloccato perché non hai accettato i cookie.

Cliccando su ” Accetto “i cookie verranno memorizzati e potrai visualizzarne il contenuto .

Cliccando su “Accetto tutti i cookie”autorizzi il deposito di cookie per la memorizzazione dei tuoi dati sui nostri siti e applicazioni ai fini della personalizzazione e del targeting pubblicitario.

Hai la possibilità di revocare il tuo consenso in qualsiasi momento.

Gestisci le mie scelte



Aiuti da 400 milioni di euro

Sono state date istruzioni ai prefetti “di preservare il più possibile le risorse idriche”, con “messaggi a tutti i francesi di ridurre il consumo idrico”, e per le situazioni più difficili “decreti siccità e quindi restrizioni agli usi non prioritari”, ha aggiunto, specificandolo Attualmente sono interessati 19 dipartimenti.

Il capo del governo ha anche ricordato che saranno stanziati 400 milioni di euro “agli allevatori che potrebbero avere difficoltà con l’alimentazione degli animali a causa della siccità”, nell’ambito del piano eccezionale di aiuti messo in atto dopo la guerra in Ucraina e l’impennata dei prezzi di questi cibi. “La finestra per l’istituzione di questo aiuto si aprirà lunedì”, ha annunciato.

Questo contenuto è bloccato perché non hai accettato i cookie.

Cliccando su ” Accetto “i cookie verranno memorizzati e potrai visualizzarne il contenuto .

Cliccando su “Accetto tutti i cookie”autorizzi il deposito di cookie per la memorizzazione dei tuoi dati sui nostri siti e applicazioni ai fini della personalizzazione e del targeting pubblicitario.

Hai la possibilità di revocare il tuo consenso in qualsiasi momento.

Gestisci le mie scelte



Il “grande progetto” dell’assicurazione delle colture

Élisabeth Borne ha anche ricordato il raddoppio della dotazione (da 20 a 40 milioni di euro) per gli agricoltori che desiderano investire in attrezzature per ottimizzare il consumo idrico e gli ulteriori 100 milioni di euro a disposizione delle agenzie idriche per aiutare i settori agricoli ad adattarsi o creare bacini idrici.

“Inoltre, ovunque sia giustificato, quest’anno attiveremo il sistema di calamità agricola per i foraggi”, ha aggiunto.

Infine, ha assicurato che il suo governo avrebbe “continuato il grande progetto di riforma dell’assicurazione dei raccolti”, in modo che “il nuovo sistema si applichi dal 1 gennaio 2023”. “Voglio dirlo molto chiaramente agli agricoltori, il mio governo è al loro fianco per sostenerli in questa transizione”, ha concluso Élisabeth Borne.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano