Vai al contenuto

Costruire un settore agricolo e della pesca forte e resiliente


IL Ministero dell’Agricoltura e della Pesca sta portando avanti un piano strategico per garantire la sicurezza alimentare per la nostra nazione, lavorando con tutte le parti interessate insieme agli sforzi determinati e incrollabili dei nostri eroi agricoli: uomini e donne, giovani e meno giovani.

Il ministero ha sviluppato una strategia globale ben definita orientata alla costruzione di un settore agricolo più forte e resiliente, e l’attuazione di questa è in corso. Questo piano prevede il potenziamento della produzione, da cui abbiamo già ottenuto risultati positivi.

Questi risultati mostrano i livelli di produzione di colture domestiche più alti registrati nell’ultimo anno, con la produzione di colture nazionali in aumento da 697.679 tonnellate nel 2020 a 770.456 tonnellate nel 2021, riflettendo una crescita del 10,4% per il periodo. Inoltre, abbiamo documentato un miglioramento del tasso di crescita della produzione agricola nazionale nel primo trimestre del 2022, che continua ad aumentare e mostra un aumento del 10,5% rispetto allo stesso periodo del 2021 con 212.000 tonnellate prodotte, il livello più alto registrato per qualsiasi individuo trimestre.

Nonostante questa performance positiva, riconosciamo l’impatto molto reale della combinazione di COVID-19, il conflitto in Europa e il cambiamento climatico, che hanno anche portato a incertezze senza precedenti e comprensibili preoccupazioni e paure, sia a livello locale che globale.

In questi tempi difficili, il nostro ruolo di governo è attuare programmi credibili e deliberati per proteggere il paese dai possibili impatti negativi e sviluppare un livello sostenibile di autosufficienza per garantire pienamente il benessere delle nostre persone, reso possibile dalla creatività e dall’innovazione utilizzo di tutte le risorse disponibili.

Abbiamo dimostrato la capacità di aumentare la produzione e ora dobbiamo mantenere le tendenze positive e garantire la sicurezza alimentare per la nostra gente.

Condivido alcune delle attività più importanti dell’ultimo anno:

•Più alto livello di produzione agricola nazionale registrato, con oltre 770.000 tonnellate.

•Il primo trimestre del 2022 ha visto il più alto livello di produzione agricola domestica, da un trimestre all’altro, mai registrato nella nostra storia.

•La produzione di cipolle è in aumento. Il livello più alto di produzione di cipolle di sempre – 1.757 tonnellate di cipolla – è stato prodotto nel 2020 mentre nel 2021 sono state prodotte 2.355 tonnellate, con un aumento del 34%.

•Programma di ampliamento delle peschiere, per soddisfare la crescente domanda di Tilapia.

•Espansione della produzione di patate irlandesi: nel 2020 sono state prodotte 14.685 tonnellate mentre nel 2021 sono state prodotte circa 16.751 tonnellate, con un aumento del 14,1% rispetto ai livelli di produzione del 2020.

•Programma agroparco che espande continuamente gli acri in produzione di ortaggi e ora colture da frutteto (manghi), con terre affittate a grandi e piccoli investitori allo stesso modo, inclusi giovani e donne.

•La produzione di pollame è aumentata nell’ultimo anno, con 123.636.116 chilogrammi prodotti nel 2020 mentre circa 125.191.555 chilogrammi sono stati prodotti nel 2021, con un aumento dell’1,3% rispetto ai livelli di produzione del 2020 e in crescita.

• La produzione di uova ha visto anche un aumento della domanda di questa fonte aggiuntiva e conveniente di proteine ​​nutrienti. Nel 2020 sono state prodotte circa 208 milioni di uova, mentre nel 2021 sono state prodotte circa 220 milioni di uova, con un aumento del 5,6%.

•L’importante programma di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici, per costruire sostenibilità e resilienza, viene ora eseguito attraverso l’Agenzia per lo sviluppo agricolo rurale (RADA).

•Proseguimento dei programmi incentrati sulla nostra campagna “Mangia ciò che coltiviamo, coltiva ciò che mangiamo” — un approccio dell’intera società per garantire il nostro approvvigionamento alimentare.

Ogni giamaicano può e dovrebbe essere coinvolto nell’agricoltura. Sia nel tuo cortile, chiesa, scuola o comunità, tutti noi abbiamo un ruolo da svolgere nel garantire la sicurezza alimentare della nostra nazione. Ho avviato la mia fattoria nel cortile, insegnando ai miei figli, e incoraggio tutti noi a fare lo stesso.

Ricorda la Giamaica, abbiamo bisogno di un approccio calmo, freddo e calcolato utilizzando le nostre mani ferme nel miglior modo possibile per i tempi difficili che ci attendono. Il caos e l’isteria non ci aiuteranno; dobbiamo essere strategici. Abbiamo un piano e siamo agili nell’essere in grado di rispondere ai problemi che si presentano. Attueremo quel piano a beneficio del popolo giamaicano che continuiamo a servire con onore, diligenza e rispetto.

Pearnel Charles Jr è ministro dell’agricoltura e della pesca e membro del parlamento di Clarendon South Eastern. Risposte a: minister@moa.gov.jm





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano