Vai al contenuto

Concime organico fai da te per idroponica e non solo



Come promesso Eccomi qua con un video per spiegare come faccio i miei concimi organici per idroponica e non solo.
Uso due metodi, il primo che è quello che mostro in questo video, consiste nel fare singole cotture dei diversi ingredienti che possono essere letame di coniglio, buccia di banana per avere magnesio e potassio, foglie di leguminose per l’ azoto, aglio per lo zolfo, gusci d’uovo o finocchio per il calcio, ortica, erba fresca ecc ecc.
Il secondo metodo che uso Ma prevalentemente per i bonsai, consiste nel fare un’unica bollitura di tutti gli ingredienti, preferisco il primo metodo Perché mi dà la possibilità di infinite combinazioni tra gli ingredienti e posso così variare la ricetta in base al periodo della pianta, quindi posso differenziare i nutrienti se é in crescita,in fioritura, in fruttificazione eccetera.
Spero che questo video vi sia di spunto e voglio sottolineare l’importanza della bollitura, personalmente non mi sono mai trovato bene con il metodo dell infusione a freddo che viene suggerito normalmente in internet, l ho provato alcune volte con aeratore e senza aeratore ma il prodotto ottenute, se usato in idroponica, mi ha sempre dato il problema di far marcire l acqua anche a dosaggi bassissimi .

source

12 commenti su “Concime organico fai da te per idroponica e non solo”

  1. Ciao, sono molto interessanti i tuoi video non vedo l'ora di vedere il video delle fragole. Sto iniziando anch'io a coltivare con l'idroponica. Nei tuoi impianti idroponici quante volte aggiungi i concimi, come fai a capire quando è ora di aggiungerne altri? Utilizzi il pHmetro e EC o controlli i cambiamenti della pianta? Grazie mille

  2. Complimenti per il video! In questi periodi d'isolamento mi sto interessando all'idroponica. Volevo chiederti, in assenza di conigli, avrei del concime per orto pellettato, sarebbe possibile bollire quello per ottenere la base? Inoltre a livello di microelementi, ho pensato di utilizzare una pastiglia di multicentrum…
    Interessantissimo il metodo Kratky per evitare pompe/ricicli ecc, alla fine io coltiverei dei peperoncini, qualche pianta aromatica e poi vediamo… Un' altra domanda, se utilizzassi dei gusci di uova per ottenere il calcio, andrebbe bene la bollitura anche se il guscio notoriamente in acqua bollente non si scioglie? C'e' un altro metodo per solubilizzarlo? Grazie!

  3. salve,molto interessante il video…complimenti….sono molto incuriosito dall' idroponica tant e' che ieri ho costruito la mia prima vasca kratky solo per lattuga,ma poi ho intenzione di espandere con le altre colture…essendo inesperto ho seguito i consigli letti su internet e in sostanza sono andato a comprare i nutrienti da ebay,considerando cio' che ho visto dal tuo video,non avendo pproblemi a reperire il letame di coniglio ecc ecc…volevo chiedere se…..la percentuale di banana ovvero 200ml in 20 litri e' valida anche x gl altri componenti….mi spiego meglio…….200l di letame,200ml di banana, 200di aglio ecc x 20litri?

  4. Mi piacerebbe capire perché si bolle sempre il tutto. Ciò sterilizza togliendo la parte vitale. Restano solo i minerali. Ma allora con una pasticca di minerali e vitamine sciolta in acqua ho già tutto. Dove sbaglio? Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano