Vai al contenuto

Community Agriculture Alliance: Ritorno alle origini — Ingegneria naturale per la salute delle foreste


L’attività dei castori aiuta a creare zone ignifughe nel paesaggio poiché i cambiamenti climatici determinano un clima più caldo, meno nevicate e condizioni più asciutte.
Getty Images

Ultimamente si è parlato molto di scarsità d’acqua e eccedenza di incendi.

Tra le attuali previsioni di deflusso per il bacino del fiume Yampa, le proiezioni che suggeriscono che la stagione di punta degli incendi inizierà prima e durerà più a lungo, e la necessità schiacciante di migliorare la gestione delle foreste in tutto lo stato, molte persone pensano a cosa fare.

Come possiamo aiutare a mitigare la siccità in corso e il rischio per la fauna selvatica e aiutare le foreste a guarire da sole? Ebbene, un attributo importante da considerare delle foreste sane e dei loro spartiacque è l’effetto “spugna”.



Le foreste sane agiscono come una spugna, assorbendo l’umidità, rallentando le stagioni di deflusso primaverile e rilasciando acqua per un periodo più lungo, e un’opportunità per migliorare l’effetto spugna è eseguire il ripristino basato su processi a bassa tecnologia (LTPBR) e incoraggiare l’attività dei castori.

Sebbene il concetto LTPBR sia in circolazione da molto tempo, l’uso di strutture di restauro a basso contenuto tecnologico, come gli analoghi della diga di castori (BDA) e le strutture in tronchi post-assistiti (PALS), è diventato popolare negli ultimi anni a causa della loro efficacia, relativa facilità di installazione e basso costo unitario.



L’idea alla base dei BDA e dei PAL a bassa tecnologia è di rallentare e diffondere il flusso d’acqua, accumulare sedimenti per riempire i corsi d’acqua incisi e aiutare a preparare il terreno affinché i castori tornino nel sistema. Queste strutture a bassa tecnologia possono essere appropriate solo in determinati contesti; per evitare conflitti umani con i castori, è meglio implementarli su torrenti più piccoli e in aree con infrastrutture minime.

Aggiungendo complessità strutturale ai corsi d’acqua e bagnando nuovamente la spugna, possiamo vedere vantaggi come la resilienza agli incendi e alla siccità e un migliore controllo dell’erosione e filtrazione dell’acqua all’indomani di eventi di deflusso estremi.

La ricerca sulla persistenza di refugia creati da castori all’interno delle cicatrici da ustione Cameron Peak e East Troublesome ha mostrato che c’erano 2,7-2,9 acri di refugia per diga di castori (per un totale di 270 e 1.500 acri, rispettivamente). Ha anche mostrato che i complessi di dighe ben collegati avevano rifugi più affidabili rispetto alle dighe di castori isolate.

L’attività dei castori crea zone ignifughe nel paesaggio e questa resilienza è importante poiché il cambiamento climatico continua a determinare clima più caldo, meno nevicate e condizioni più asciutte.

All’indomani degli incendi, il deflusso lava cenere, sostanze inquinanti e altri detriti in ruscelli e fiumi, nonché nel terreno che la vegetazione di solito tiene in posizione. I complessi di castori aiutano a filtrare i sedimenti rallentando la velocità con cui scorre l’acqua e questa filtrazione è fondamentale per l’ecosistema circostante.

Pensa a loro come al filtro del caffè che usi per preparare la tua tazza di caffè mattutina. Quel filtro ti dà una bevanda deliziosa da sorseggiare senza un sorso di fondi, giusto?

Nella giusta impostazione, LTPBR e la promozione dell’attività dei castori possono aiutare a prolungare il deflusso, bagnare nuovamente la spugna del terreno e aiutare a mitigare i danni da siccità e incendi. Ciò, unito al costo di attuazione relativamente basso, rende questo tipo di lavoro di ripristino una buona opportunità per le nostre foreste e spartiacque. Se desideri saperne di più su LTPBR e su come può essere implementato, contatta l’ufficio NRCS di Steamboat Springs al 970-879-3225.

Kaitlyn Vaux lavora per l’USDA Natural Resource Conservation Service.

fbq('track', 'PageView');



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano