Vai al contenuto

BRIN, l’ambasciata del Costa Rica esplora la cooperazione nella ricerca agricola

BRIN, l'ambasciata del Costa Rica esplora la cooperazione nella ricerca agricola


Jakarta (ANTARA) – L’Agenzia nazionale per la ricerca e l’innovazione (BRIN) e l’ambasciata costaricana in Indonesia stanno esplorando la cooperazione nella ricerca nel campo dell’agricoltura.

L’ambasciata sta cercando di esplorare il potenziale della ricerca tecnologica, ha affermato l’ambasciatore del Costa Rica in Indonesia, Esteban Quiros Salazar, in una dichiarazione pubblicata lunedì sul sito ufficiale di BRIN.

Il Costa Rica desidera anche stabilire una relazione con l’Indonesia nella ricerca e sviluppo per migliorare la qualità delle colture, in particolare del riso, ha aggiunto.

Salazar ha visitato la struttura di BRIN a Pasar Jumat, nel sud di Giacarta, la scorsa settimana. Durante la visita, ha visitato l’impianto di irradiazione e l’agricoltura di BRIN, nonché l’area delle piantagioni di sperimentazione agricola.

Durante la ricezione l’ambasciatore, capo del Radiation Process Technology Research Center (PRTOR) del BRIN, Irawan Sugoro, ha informato che l’agenzia ha svolto una serie di attività di ricerca legate all’agricoltura.

Una di queste ricerche riguarda il miglioramento genetico delle piante utilizzando la tecnica della mutazione delle radiazioni per produrre nuove varietà come varietà di mais, riso, soia e sorgo superiori.

Inoltre, BRIN sta conducendo anche ricerche sugli animali, che coprono vaccini irradiati e integratori per mangimi animali, nonché kit RIA (test radioimmunometrico) o IRMA (test immunoradiometrico) per la riproduzione animale, ha informato.

Dall’inizio di dicembre 2020, l’Agenzia nazionale per l’energia nucleare (Batan) di BRIN è riuscita a produrre 44 varietà vegetali superiori utilizzando la tecnologia nucleare, tra cui riso, semi di soia, fagiolini, sorgo e grano tropicale.

In particolare per le piante di soia, dall’inizio di gennaio 2021, Batan è riuscita a creare 14 varietà superiori di semi di soia, la maggior parte delle quali sono già state introdotte agli agricoltori della nazione per migliorare la produttività.

Le varietà di soia superiori includono Kemuning 1, Kemuning 2, Sugentan 1 e Sugentan 2. Kemuning 1 e Kemuning 2 possono adattarsi bene alla terraferma rispetto ad altri semi di soia e hanno anche semi più grandi.

Notizie correlate: Il cedimento aumenta il rischio di inondazioni costiere: ricercatore BRIN

Sugentan 1 e Sugentan 2 hanno un’età di impianto molto precoce (67–68 giorni) rispetto alle loro piante madri (86–87 giorni).

Anche la produttività di queste varietà è superiore a 3,01 tonnellate per ettaro (ha), con una media che raggiunge le 2,5 tonnellate per ettaro, mentre la produttività dei loro genitori è fissata a 2,2–2,4 tonnellate per ettaro.

Sugentan 1 e Sugentan 2 sono i risultati di un miglioramento apportato in una varietà esistente, ovvero Argomulyo, utilizzando la radiazione gamma.

La tecnologia nucleare viene utilizzata nelle piante per offrire loro alcuni vantaggi, vale a dire resilienza ai parassiti, resilienza alla siccità, raccolto rapido e maggiore produzione.

Notizie correlate: I giovani talenti possono aiutare a risolvere i problemi regionali: BRIN



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano