Vai al contenuto

Abbattimento pulcini – Demeter International

Abbattimento pulcini - Demeter International

Abbattimento pulcini – Demeter International

Diamo un futuro ai pulcini maschi!

La pratica altamente controversa e non etica dell’abbattimento dei pulcini è attualmente in cima all’agenda e si spera che porti a un cambiamento tanto necessario nelle pratiche. Infatti, nella maggior parte dei sistemi di allevamento industriale, è ancora pratica comune uccidere tutti i pulcini maschi appena nati per ragioni puramente economiche. È giunto il momento che il benessere degli animali si estenda ai pulcini maschi e che la pratica dell’abbattimento giunga al termine. La Federazione Biodinamica Demeter International si occupa di questa domanda e considera l’allevamento di pulcini maschi come parte dell’allevamento di pollame. Gli agricoltori biodinamici e pionieri di Demeter mostrano come i galli possono essere integrati nell’azienda agricola e allevati secondo la loro natura e le loro esigenze.

Qual è il problema?

Ogni anno circa 7 miliardi pulcini maschi di un giorno vengono uccisi in tutto il mondo, di solito triturandoli vivi in ​​un grande tritacarne ad alta velocità, chiamato “macerazione” o “abbattimento pulcini”, o soffocandoli attraverso alte concentrazioni di anidride carbonica. È stato dimostrato che entrambi causano enormi sofferenze e panico agli animali in vista della loro morte.

Il massacro è una realtà brutale che prende di mira i cosiddetti ‘animali in eccedenza‘, ovvero pulcini maschi appena nati. Questi vengono uccisi perché considerati commercialmente privi di valore: non depongono uova e geneticamente non possono ottenere abbastanza carne per essere utilizzati come pollo da carne in una fase successiva. Sebbene l’abbattimento dei pulcini sia una pratica diffusa, la consapevolezza pubblica e l’attenzione al riguardo sono sorprendentemente basse.

In-Ovo-Selection: meno crudele, ma comunque uccide

Nuovi metodi meno crudeli vengono proposti o già implementati in alcuni paesi come Germania, Svizzera e Francia. Tra questi nuovi approcci c’è una procedura chiamata “selezione in ovo”, che viene eseguita tramite una valutazione genitale che determina il sesso di un pulcino prima che si schiuda. Questo probabilmente risparmia miliardi di uccelli dalla “schiusa alla loro morte immediata”.

Tuttavia, la Federazione e molti gruppi di attivisti per i diritti degli animali affermano che questi cambiamenti non vanno abbastanza lontano in quanto non affrontano i problemi di base e non impediscono effettivamente l’uccisione del pollame in quanto tale. Si limitano a anticipare la data di uccisione di alcuni giorni prima della schiusa del pulcino, invece di fornire vere alternative per offrire una vita dignitosa a questi animali. La selezione in-ovo consente effettivamente l’allevamento di pollame di rimanere unilaterale e di concentrarsi esclusivamente sulle prestazioni delle galline ovaiole a scapito del benessere degli animali.

CRISPR/Cas hens: l’ultima falsa soluzione

Una startup israeliana, EggXYT, ha sviluppato una nuova soluzione tecnologica per affrontare il problema dell’abbattimento dei pulcini. Hanno usato la tecnica CRISPR/Cas per modificare i geni dei polli. Le uova maschili possono essere identificate in tempo utile affinché le uova entrino nella catena di approvvigionamento delle uova, evitando il periodo di incubazione e l’abbattimento dei pulcini maschi appena nati.

Anche se l’azienda afferma che la loro tecnologia è completamente sicura, si traduce comunque in un animale ingegnerizzato con una nuova tecnica GM, in questo caso il CRISPR/Cas. Queste tecniche di ingegneria genetica non possono in alcun modo essere considerate sicure in quanto provocano cambiamenti genetici non intenzionali nell’animale. Parecchi studi e scoperte recenti mostrano che si creano nuovi rischi, soprattutto per le generazioni successive, che minacciano l’intera popolazione.

L’agricoltura biodinamica e lo standard Demetra

La Federazione prevede un approccio e una visione olistici quando si tratta della questione dei pulcini maschi, basati su principi biodinamici e organici di forte benessere animale. Gli allevamenti biodinamici e Demeter sono incoraggiati ad allevare pulcini maschi e femmine e ad utilizzare polli a duplice attitudine. I metodi di allevamento biodinamico mirano ad allevare tutti gli animali in modo appropriato alla specie, il che significa che gli animali possono vivere secondo la loro natura e le loro esigenze. I nostri allevatori trattano il pollame con rispetto e integrità dall’allevamento, attraverso l’alimentazione, l’alloggio e la gestione, fino alla macellazione secondo elevati standard di benessere animale. Considerano i galli come parte della fattoria allo stesso livello delle femmine.

Complementare a questo approccio è l’uso dei cosiddetti polli a doppio scopo che forniscono una reale alternativa alle razze convenzionali. La Ökologische Tierzucht gGmbH, specializzata nell’allevamento di animali adattati all’agricoltura biologica e biodinamica, ha già allevamenti promettenti con animali a duplice scopo allevati dall’incrocio di razze ovaiole e da ingrasso.

#Abbattimento #pulcini #Demeter #International

https://demeter.net/wp-content/uploads/2022/04/IMG_9731.jpg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano