Vai al contenuto

8 risorse educative gratuite (o quasi) per aiutare la tua ricerca

A student using learning resources

8 risorse educative gratuite (o quasi) per aiutare la tua ricerca

Uno studente che utilizza risorse di apprendimento

Viviamo nell’era digitale ricca di informazioni infinite. Per la prima volta nella storia, chiunque può accedere a tutte le conoscenze che desidera acquisire.

La chiave per queste nuove opportunità di apprendimento è Open Educational Resources (OER). Questo termine si riferisce a tutti i materiali di pubblico dominio che possono essere scaricati, modificati e distribuiti legalmente a scopo di illuminazione.

Sono passati quasi 25 anni da quando le varie risorse educative sono apparse per la prima volta in formato digitale. Oggi ci sono libri di testo, video, corsi, corsi di laurea per insegnarci tante abilità e sviluppare il pensiero critico.

Grazie alla vasta rete, agli archivi di memoria convenienti sui dischi rigidi e all’informatica stessa, possiamo accumulare, moltiplicare e distribuire risorse educative
in molti casi gratuitamente.

Come capire se la piattaforma è OER?

La questione principale sta nell’intersezione tra benefici sociali e diritti di proprietà intellettuale di ogni autore. Come distribuire contenuti a scopo didattico senza violare le norme legali?

Diamo un’occhiata a una caratteristica distintiva di OER. È la licenza aperta e l’autorizzazione legale per utilizzare, trasformare e distribuire materiali didattici concessi a tutti. Qualsiasi risorsa educativa che non indichi chiaramente la sua appartenenza al pubblico dominio e non dispone di una licenza gratuita non è un OER.

Il modo più comune per fornire una risorsa educativa protetta da copyright con una licenza gratuita, trasformandola così in un OER, è assegnarle una delle licenze Creative Commons.

Secondo il Rapporto Creative Commons 2015, licenze standard aperte e gratuite sono già applicate a oltre 1,2 miliardi di opere protette su 9 milioni di siti web. Quando l’autore pone la propria opera sotto licenza CC, il diritto d’autore rimane. In questo modo si condivide l’opera gratuitamente con tutti i visitatori, in linea con i termini della tipologia di licenza scelta.

Qui abbiamo raccolto un elenco esteso di OER, che faciliterà sicuramente il processo di apprendimento per ogni studente. Tutti i materiali pubblicati su tali piattaforme potrebbero essere utilizzati liberamente durante la scrittura di saggi accademici di diversi livelli di complessità, tesine, condurre ricerche o lavorare su altri tipi di incarichi accademici.

Coursera

Questa è una delle piattaforme educative più grandi del mondo. Ci sono corsi gratuiti ea pagamento su una varietà di argomenti. La stragrande maggioranza dei corsi è disponibile in inglese con sottotitoli in diverse altre lingue.

Coursera lavora in collaborazione con diverse università per offrire corsi online di fisica, ingegneria, medicina, biologia, matematica, economia, informatica, ecc. Al giorno d’oggi, quasi chiunque non abbia conoscenze o poca esperienza in qualsiasi campo può seguire corsi sviluppati da importanti università mondiali .

EdX

Questo è un piattaforma educativa
creato dal Massachusetts Institute of Technology e dall’Università di Harvard. È stato lanciato nel maggio 2012.

Oggi i corsi sono disponibili principalmente in inglese, cinese, turco, francese, hindi e spagnolo. Il sito offre opzioni sia a pagamento che gratuite.

Dopo averli superati, puoi ottenere un certificato ufficiale firmato da un insegnante qualificato. I documenti ottenuti possono essere citati anche nel CV e nel profilo LinkedIn.

Iniziativa di apprendimento aperto

Questa biblioteca aperta è una risposta della Carnegie Mellon University alle sfide globali del 21° secolo. L’obiettivo di OLI è quello di consentire agli studenti di migliorare la qualità dell’apprendimento.

Qui puoi cercare informazioni e pubblicazioni recenti per qualsiasi argomento. C’è anche la possibilità di sfogliare ogni programma del corso per scegliere l’opzione più adatta.

Corsi di Yale aperti

Nel 2007, Yale ha lanciato il Corsi di Yale aperti
(OYC) progetto. Gli studiosi hanno progettato video e altro materiale didattico per i corsi di laurea.

Sul sito web dell’OYC ci sono diverse decine di corsi universitari selezionati in discipline umanistiche, sociali, biologiche e molte altre discipline.

Tutti i materiali sono di pubblico dominio e possono essere utilizzati senza registrarsi al sito. OYC non fornisce certificati o diplomi.

Chiunque può acquisire nuove conoscenze da video, audio e trascrizioni delle lezioni disponibili sul sito.

Audacia

Questo
piattaforma presenta una varietà di programmi di informatica. Sono supportati da Google, NVIDIA, AT&T, Cloudera, MongoDB, ecc.

Gli specialisti di Udacity creano gruppi di studio e nominano istruttori per coordinare l’apprendimento. La piattaforma ha una politica di pagamento conveniente. Non paghi per l’intero corso, ma acquisti l’accesso mensile. Più velocemente impari, meno paghi.

Apri CourseWare

Questo è uno dei più popolari risorse educative dal Massachusetts Institute of Technology. Ha aperto i materiali di quasi tutti i corsi universitari a milioni di utenti pronti a dedicarsi all’autodidattica.

Oggi su OCW sono disponibili 2.400 corsi e il pubblico supera i 300 milioni di visitatori. Il catalogo del corso copre tutte le discipline disponibili al MIT.

I corsi di specialità tecniche hanno guadagnato la popolarità più significativa. Tra i più famosi, ad esempio, un corso di algebra lineare di Gilbert Streng e corsi di fisica di Walter Lewin.

Stanford in linea

Alla Stanford University, l’Ufficio del Vice-Rettore per l’Istruzione (VPTL) sta sviluppando il Stanford in linea
piattaforma. Espande le opportunità educative e di carriera sia per gli studenti universitari che per quelli non universitari.

La piattaforma contiene corsi online gratuiti. È possibile ottenere certificati e persino una laurea o una laurea magistrale.

Stanford Online offre oltre 100 corsi unici in vari campi di studio.

Khan Academy

Il creatore della piattaforma, Salman Khan, ha aiutato suo cugino a sistemare la matematica a scuola. Per comodità, ha caricato video con spiegazioni su YouTube.

Questi video educativi sono diventati virali e hanno ottenuto molte visualizzazioni. Nel 2006, Khan ha deciso di farlo avviare un sito che raccoglierà materiale didattico in vari campi.

Il sito web dell’Accademia offre un’ampia selezione di corsi di matematica, dalla semplice aritmetica scolastica alle equazioni differenziali e all’algebra lineare. La sezione di scienze naturali contiene corsi di fisica, chimica, biologia e medicina. Capitoli separati sono dedicati alle scienze informatiche, economiche e umanistiche.

Parole finali

Queste erano le piattaforme educative migliori e più affidabili sul web.

Ciascuno di essi è stato istituito per ridurre la diffusione illegale della proprietà intellettuale. Lo sviluppo delle OER rimane l’obiettivo principale degli istituti di istruzione di spicco insieme alle organizzazioni senza scopo di lucro.

Richiede non solo una consapevolezza generale della sua importanza e un sostegno sistematico. C’è anche la questione dell’uso diffuso delle licenze educative aperte.

Sia gli studenti che gli insegnanti possono beneficiare dell’accesso gratuito alle risorse educative.

bio

Donald Jefferson lavora come specialista della garanzia della qualità presso https://essaypro.com/. Anni di lavoro nel campo della scrittura di saggi hanno portato a un’ampia comprensione dei diritti di proprietà intellettuale.

Donald ha raccolto un elenco delle migliori piattaforme educative. Gli studenti possono usarli per condurre ricerche approfondite e impegnarsi nell’autoeducazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano